Scoppia il caso dell'inno di Euro 2020: "è stato copiato dai Pinguini Tattici Nucleari"

Scoppia il caso dell'inno di Euro 2020: 'è stato copiato dai Pinguini Tattici Nucleari'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Hanno ormai preso il via da qualche giorno gli Europei di Calcio Itineranti che si sarebbero dovuti tenere lo scorso anno ma che a causa della pandemia sono stati rinviati. Come ogni grande evento che si rispetti, è già scoppiata sui social la polemica: questa volta c'entra l'inno che è stato composto da martin Garrix con Bono e The Edge degli U2.

Nello specifico, alcuni utenti hanno affermato che "la sigla di Euro 2020 è un palese plagio di Ringo Starr dei Pinguini Tattici Nucleari", che la band bergamasca aveva portato nel 2020 a Sanremo riscuotendo un successo importante che l'ha portata alla ribalta tra il grande pubblico.

Sulla questione è intervenuto anche il frontman della band, Riccardo Zanotti, il quale attraverso i propri profili social ha ironizzato sulla questione con un "chiamatemi l'Albano di Albino", in riferimento all'accusa di plagio che negli anni 90 Albano mosse nei confronti di Michael Jackson.

Ah ma perché è degli U2 l’inno? Io pensavo avessero scelto proprio quella dei pinguini tattici nucleari. Mi sembrava strano. Comunque è uguale” ha scritto un altro utente: insomma il sentore è diffuso.

Per tutte le informazioni su dove vedere Euro 2020 e quali partite degli Europei saranno trasmesse in chiaro in 4K, vi rimandiamo ai nostri approfondimenti.

Quanto è interessante?
2