Scott Gimple rompe il silenzio sulle critiche a Fear The Walking Dead 5

Scott Gimple rompe il silenzio sulle critiche a Fear The Walking Dead 5
di

La quinta stagione di Fear The Walking Dead è stata la prima di un prodotto del franchise a ottenere lo status di rotten sul celebre aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes, ma secondo Scott Gimple verrà apprezzata in retrospettiva, dato che è stata fondamentale per porre le basi future.

"Siamo abbastanza fortunati da poter fare dei piani a lungo termine", ha raccontato Gimple a Entertainment Weekly, spiegando di essere convinto che le persone riconosceranno immediatamente i legami tra le stagioni 5 e 6. Gli ultimi episodi andati in onda, infatti avevano uno scopo, ossia mostrare come i piani per "raggiungere la benevolenza e la gentilezza" siano falliti e ora ci si ritrova con la persona che li ha promossi (Morgan) "solo e sanguinante in una città abbandonata".

Parlando delle critiche, Gimple si è detto curioso di come verrà valutata in futuro la quinta stagione e ricorda che anche la seconda di The Walking Dead ricevette critiche simili, ma poi "negli anni successivi, le persone che hanno guardato quella stagione l'hanno recepita diversamente". Secondo Gimple quanto fatto con Fear 5 era necessario e gli autori non avrebbero potuto arrivare ai tragici momenti finali "senza il percorso che è stato intrapreso".

Uno degli episodi è stato giudicato da critica e pubblico come il peggiore di tutto il franchise di The Walking Dead e a tal proposito Gimple ha raccontato che "fin quando una persona si approccia con la mente aperta, ogni opinione è valida", ma lui di base non presta troppa attenzione ai feedback perché si tratterebbe di "un processo infinito" in cui non si guarda nemmeno la totalità del pubblico. Si tratta, insomma, di una situazione delicata:"non voglio che ci sia la sensazione che ignoriamo le critiche, ma allo stesso tempo non credo che sia saggio stamparle tutte e cercare di rispondere a tutte". Gimple ha infine dichiarato che a volte vanno presi dei rischi per ottenere un buon risultato e mantenere l'integrità della storia.

Nei mesi scorsi, anche gli showrunner Ian Goldberg e Andrew Chambliss avevano risposto alle critiche a Fear The Walking Dead 5.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1