Lo scrittore Ari Behn, uno degli accusatori di Kevin Spacey, è morto suicida

Lo scrittore Ari Behn, uno degli accusatori di Kevin Spacey, è morto suicida
di

A poche ore dagli auguri di Kevin Spacey nello stile di Frank Underwood, è giunta la notizia che lo scrittore norvegese Ari Behn, uno dei suoi accusatori, è morto suicida.

Ad annunciarlo è stato l'agente dell'autore, Geir Håkonsund, il quale ha riferito che Behn si è tolto la vita durante il giorno di Natale. "È con grande tristezza nei nostri cuori che noi, le persone più vicine ad Ari Behn, dobbiamo annunciare che si è tolto la vita quest'oggi. Chiediamo che la sua privacy venga rispettata nei prossimi giorni", si legge nella nota pubblicata dal quotidiano norvegese VG.

Ari Behn è l'ex-marito della principessa Marta Luisa e con la sua morte lascia tre bambini. La coppia era stata sposata tra il 2002 e il 2017. Il re Harald, il padre della principessa, ha voluto ricordarlo con un messaggio sentito in cui ha espresso il suo dispiacere.

Proprio durante il 2017, Behn è stato una delle persone che hanno accusato Kevin Spacey di molestie sessuali, dopo che l'attore era stato licenziato da House of Cards e già erano emerse accuse simili.
L'episodio che coinvolge Behn e Spacey sarebbe avvenuto nel 2007, in occasione del concerto del Premio Nobel per la pace a Oslo. L'uomo aveva infatti dichiarato che, dopo alcuni minuti di conversazione, Spacey gli propose di uscire a fumare una sigaretta, per poi allungare le mani e palpeggiarlo.

Per quanto riguarda il 2019, si tratta del secondo caso in cui è morto uno degli accusatori di Kevin Spacey. Lo scorso settembre, infatti, abbiamo raccontato la morte del massaggiatore, rimasto anonimo, che sarebbe dovuto andare a processo contro Spacey. L'episodio, però, ha fatto arenare il caso.

FONTE: The Wrap
Quanto è interessante?
2