Scrubs: Bill Lawrence sugli episodi censurati: "L'interpretazione è libera"

Scrubs: Bill Lawrence sugli episodi censurati: 'L'interpretazione è libera'
di

Pochi giorni fa la notizia della rimozione di alcuni episodi di Scrubs ha suscitato parecchio scalpore tra la fanbase della serie e adesso a parlare di un possibile ritorno del filmato censurato è lo showrunner Bill Lawrence.

Da alcune settimane Zach Braff e Donald Faison hanno lanciato un podcast chiamato Fake Doctors, Real Friends in cui di volta in volta trattano argomenti di vario genere e nell'ultimo appuntamento hanno invitato come ospite speciale proprio Lawrence, il quale si è espresso sull'incresciosa vicenda.

Lo showrunner si è innanzitutto scusato con Braff, Faison e Sarah Chalke (Elliot Reid) per la scomoda posizione in cui li ha, involontariamente messi, aprendo poi ad un possibile ritorno degli episodi rimossi. Lawrence ha poi continuato spiegando i motivi che hanno condotto lui e l'intero cast a mettere in scena le gag "incriminate":

"Iniziò con l'ingenuità. Eravamo convinti di poter fare di tutto [comprese le scene accusate di blackface] ed eravamo così fieri di noi stessi per aver realizzato una serie così diversa, davanti e dietro la telecamera. Avevamo un'amicizia tra un nero e un bianco [sul set] e loro sono riusciti a portarla anche a casa, era una vera amicizia interrazziale. Ci fu un eccesso di arroganza da parte nostra ed era tutto un 'Siamo talmente bravi in quel che facciamo che non dobbiamo preoccuparci di sbagliare'. Anche adesso, con la stessa ignoranza, non abbiamo mai pensato a quelle scene in questo senso. Anche rileggendo i copioni l'interpretazione è libera".

Secondo lo showrunner, quindi, ci sono diversi fattori che hanno portato alla tempesta mediatica che ha investito Scrubs, vicenda che ha avuto ampio respiro su ogni social, e che si è scatenata pochi giorni dopo che Faison aveva affermato di non voler essere ricordato solo come il nero di Scrubs.

FONTE: tv line
Quanto è interessante?
1