Sendhil Ramamurthy su Bloodwork, The Flash e gli ultimi istanti prima della Crisi

Sendhil Ramamurthy su Bloodwork, The Flash e gli ultimi istanti prima della Crisi
di

Prima della Crisi c'è Bloodwork, che pure bene non se la passa. Sendhil Ramamurthy, star di The Flash, ci parla del suo villain, e ci dà qualche piccola anticipazione sul crossover in arrivo a dicebre.

L'episodio in due parti The Last Temptation of Barry Allen, che andrà in onda stanotte, martedì 26 novembre (pt. 1), e martedì 3 dicembre (pt.3), e che precederà il megacrossover dell'Arrowverse, Crisi sulle Terre Infinite, vedrà in larga misura il personaggio interpretato da Sendhil Ramamurthy, Bloodwork.

Durante un'intervista con Entertainment Weekly, l'attore ha anticipato che lo contro finale tra Ramsey e Barry sarà molto diverso dagli showdown a cui siamo abituati di solito: "Quando ero a Vancouver, tutti (Grant in particolare) continuavano a ripetere 'Questo è così diverso da quello che facciamo di solito nello show. Non abbiamo mai fatto qualcosa del genere'. Prima di tutto, avere un villain diverso per le due metà della stagione è qualcosa di insolito per The Flash. Ma in particolare il modo in cui questo rapporto tra l'eroe e il villain viene imbastito nella prima metà della stagione, credo che sia ancor più una novità, ed è sempre divertente [come esperienza], penso, per chi lavora da tanto tempo allo stesso progetto. Grant ha gradito molto, e ha fatto un ottimo lavoro nel prossimo episodio che andrà in onda. Per lui è stato particolarmente complicato da girare come episodio, ma è stato grandioso" racconta l'attore.

Lo stesso showrunner di The Flash, Eric Wallace, ha anticipato un episodio davvero folle, definizione con cui Ramamurthy concorda "al 100%! Gli [Wallace] ho chiesto via messaggio 'Quanto posso spingermi oltre? Quale credi che sia il limite che non posso superare [nell'interpretare Ramsey]?' e lui mi risposto 'Non c'è un limite. Il tipo ha perso il senno, a questo punto, perciò divertiti e dà tutto te stesso. Mi fido abbastanza delle tue capacità di attore per sapere che troverai la giusta misura per renderlo credibile". Il che è a) un'iniezione di fiducia b) un sollievo, perchè non ci sono parametri da rispettare. Mi ha dato la possibilità di dare libero sgofo alla mia creatività, che è qualcosa di davvero raro per un attore. Di solito cercano di 'domarci', mentre Eric mi ha dato la libertà di fare tutto ciò che ritengo adatto".

E per quanto riguarda la famosa Crisi...
"Credo che ci sarà un payoff davvero soddisfacente per chi ha visto la stagione. È un ottimo modo, oltre che inaspettato, di arrivare al crossover, che comincia proprio appena finisce l'arco narrativo di Bloodwork. C'è qualcosa di davvero figo che accade e coinvolge soprattutto Wells (Tom Cavanagh) che credo che i fan apprezzeranno davvero e dovrebbero attendere con ansia" conclude.

La terza parte di Crisi sulle Terre Infinite, che occuperà la time-slot di The Flash, andrà in onda il 10 dicembre.

FONTE: EW!
Quanto è interessante?
1