Servant 2, Rupert Grint ammette che essere diventato padre ha cambiato la sua prospettiva

Servant 2, Rupert Grint ammette che essere diventato padre ha cambiato la sua prospettiva
di

La serie di M. Night Shyamalan, Servant, vede nel cast anche Rupert Grint appena diventato papà. In un’intervista ha ammesso che recitare nello show dopo la paternità lo ha aiutato a capire meglio le dinamiche della coppia protagonista.

La serie AppleTV+ segue Dorothy e Sean Turner il cui figlio di nome Jericho è morto nella prima stagione dello show per essere sostituito con una bambola ultra-realistica.
Grint interpreta lo zio del bimbo e in un’intervista a ComicBook.com l’attore ha parlato di come la paternità gli abbia offerto una prospettiva completamente nuova sulla serie.

"Penso che probabilmente Servant sia il peggior spettacolo di cui far parte se sei appena diventato papà", ha scherzato Grint. "Non è davvero una buona pubblicità per diventare un genitore. Abbiamo girato questa stagione in due metà, a causa della pandemia. Ho avuto la bambina durante il periodo in cui eravamo bloccati e poi sono tornato sul set per la seconda parte. È molto strano. Ha sicuramente cambiato la mia prospettiva sulle cose, ma in modo utile. Era qualcosa di cui non avevo mai avuto un'idea, è un amore molto diverso e mi ha permesso di entrare nella mente di Dorothy e nel suo dolore, cosa significa perdere un figlio è un po’ inimmaginabile, faresti qualsiasi cosa per riavere tuo figlio. Quindi sì, è sicuramente mi ha aiutato."

M. Night Shyamalan ha ammesso di conoscere già il finale di Servant che è stata già rinnovata per una terza stagione. La seconda stagione di Servant arriverà il 15 gennaio su AppleTV+.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1