Netflix

Shawn Levy riflette sulla pausa di Stranger Things 4 e rassicura: "La troupe verrà pagata"

Shawn Levy riflette sulla pausa di Stranger Things 4 e rassicura: 'La troupe verrà pagata'
di

Un mese dopo l'uscita del primo teaser di Stranger Things 4, come accaduto per gran parte delle produzioni in giro per il mondo le riprese della serie Netflix sono state interrotte per via dell'emergenza Coronavirus, che ha causato un ritardo nei lavori di almeno due settimane.

Intervistato da Variety per parlare della situazione, il produttore esecutivo e regista Shawn Levy ha raccontato alcuni retroscena sulla sua reazione e soprattutto sulle decisioni prese da Netflix nei confronti della troupe, che a quanto pare verrà pagata nonostante la pausa forzata.

"Ero al telefono con Netflix mentre dirigevo le riprese e bloccavo alcune scene" ha ricordato Levy. "Abbiamo dato la notizia della pausa alla nostra troupe con molto cautela. Nessuno dei membri della troupe era malato, nessuno mostrava sintomi, ma mi sembrava la cosa giusta da fare."

"Durante le riprese si crea una piccola società, una comunità. Ero consapevole di cosa stava accadendo, ma anche con tutti i miei anni di esperienza tra regia e produzione, fatico a trovare qualcosa di anche solo paragonabile a questo problema globale"

Preoccupato per il rinvio delle riprese, un membro veterano della troupe ha chiesto a Levy se sarebbero stati pagati anche durante la pausa. "Ha fatto giustamente notare che questa cosa non è sempre la norma nella nostra industria" ha detto il produttore, confermando che Netflix ha accettato di pagare la troupe per due settimane da 40 ore di lavoro ciascuna nonostante l'interruzione. "Sono felice che Netflix voglia agire nell'interesse della saluta delle persone che lavorano a questo show."

In attesa di novità sulla ripartenza della produzione, vi lasciamo alle ultime foto dal set di Stranger Things 4.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
2