Marvel

She-Hulk e Tatiana Maslany: non è la prima volta che una star Marvel smentisce un annuncio

She-Hulk e Tatiana Maslany: non è la prima volta che una star Marvel smentisce un annuncio
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Esattamente un mese fa arrivava l'annuncio di Tatiana Maslany come protagonista di She-Hulk, nuova serie Marvel Cinematic Universe attualmente in produzione in casa Marvel Studios per il servizio di streaming on demand Disney Plus.

Tuttavia, nelle scorse ore l'attrice ha smentito il suo coinvolgimento cogliendo alla sprovvista praticamente tutti, fan e addetti ai lavori. Ma cosa c'è di vero in questa storia?

Dopo oltre un decennio di Marvel Cinematic Universe sappiamo quanto la compagnia di Kevin Feige sia introversa e riservata quando si tratta di condividere informazioni con il pubblico, ed è possibile che dietro alla ritrattazione della Maslany ci sia il 'consiglio' del dirigente Marvel Studios. Del resto non sarebbe la prima volta che un attore MCU con un ruolo già in tasca venga costretto a negare l'evidenza.

Ad esempio, nell'ottobre 2013, Variety annunciò che Paul Rudd era stato scelto da Disney e Marvel per il ruolo da protagonista di Ant-Man, ma l'attore negò ripetutamente le indiscrezioni fino a pochi giorni prima che venissero confermate dai dirigenti dello studio. In un'intervista pubblicata l'11 dicembre, Rudd se la rideva: "Sono tutte voci. Non so niente, mi dispiace", mentre il 19 dicembre, ovvero otto giorni dopo, la Marvel lo presentava ufficialmente.

Storia simile con Brie Larson nel giugno 2016, quando le principali testate hollywoodiane avvisarono il mondo che l'attrice premio Oscar era stata scelta per interpretare Carol Danvers in Captain Marvel. Qualche mese prima, parlando con MTV UK, la star aveva affermato di non avere "la minima idea" di chi fosse Carol Danvers , scambiando il personaggio di Captain Marvel con quello di Captain America: venne presentata dai Marvel Studios il 23 luglio 2016, in pompa magna al San Diego Comic-Con.

Certo le trattative falliscono e gli accordi possono non andare in porto: Kevin Feige in precedenza aveva parlato del processo di negoziazione e di cosa succede quando gli attori richiesti dalla Marvel rifiutano i ruoli, cosa che può capitare anche al franchise più popolare e di successo della storia del cinema. "Se c'è un attore che vogliamo per qualcosa lo contattiamo, ma potrebbe non essere interessato. Credi di aver fallito, ma ti rimetti in gioco e vai alla ricerca di qualcuno di migliore. Non bisogna soffermarsi sui fallimenti, devi solo andare avanti il più velocemente possibile."

Qualcosa bolle in pentola tra Marvel Studios e Tatiana Maslany, come fu per Paul Rudd e Carol Danvers, oppure l'attrice ha davvero interrotto le trattative per la serie Disney+? Staremo a vedere.

Quanto è interessante?
2