Lo showrunner di The Boys spiega il perché dello scarso utilizzo di Terror

Lo showrunner di The Boys spiega il perché dello scarso utilizzo di Terror
di

Nella trasposizione di un'opera cartacea è facile che a qualche personaggio venga riservato meno spazio, per un motivo o per un altro, nonostante la cosa sia spesso causa di malcontento tra i fan. The Boys non è immune al fenomeno: un personaggio in particolare è stato quasi del tutto ignorato nella serie Amazon.

Parliamo di Terror, il fedele e ferocissimo bulldog di Billy Butcher, tra l'altro uno dei personaggi più spassosi e scorretti del fumetto: il cane è infatti stato addestrato a molestare sessualmente qualunque cosa gli sia comandato di attaccare. Nella serie però vediamo Terror soltanto in un breve flashback riguardante Becca, l'ex-moglie di Billy.

A spiegare il perché del pochissimo minutaggio concesso a Terror è stato lo stesso Eric Kripke, showrunner di The Boys: "Il motivo per cui Terror appare così poco è il più semplice e noioso, e cioè che è così dannatamente difficile lavorare con gli animali! Abbiamo costruito uno show così incredibilmente impegnativo da mettere in scena che ero semplicemente troppo spaventato dall'idea di avere sul set un animale che non ascolta ciò che il regista gli dice e a cui non interessa nulla dei tuoi stunt o degli effetti pirotecnici o della tua CG e del tuo green screen, a cui semplicemente non frega un c***o di niente" si è sfogato Kripke.

Una motivazione sicuramente valida, soprattutto visto il comportamento a dir poco sopra le righe che sarebbe stato richiesto al povero cane. Kripke ha poi rivelato anche qual è stata l'unica scena non approvata da Amazon. The Boys, comunque, ha già esordito su Rotten Tomatoes con un ottimo punteggio.

Quanto è interessante?
2