Il Signore degli Anelli, i libri di Tolkien da leggere per conoscere Gli Anelli del Potere

Il Signore degli Anelli, i libri di Tolkien da leggere per conoscere Gli Anelli del Potere
di

La serie prequel di Amazon su Il Signore degli Anelli è probabilmente una delle più attese di tutto l'anno e potrebbe fare concorrenza ad House of the Dragon. Sarà ambientata durante la Seconda Era, in concomitanza con l'ascesa di Sauron e la creazione de Gli anelli del potere. Ecco i romanzi di Tolkien per farsi trovare pronti.

C’è grande fermento nel pubblico del piccolo schermo e non solo, da quando è uscito il trailer de Gli Anelli del Potere, la nuova serie in arrivo nel 2022 su Prime Video che fungerà da prequel alla nota saga di Peter Jackson. Un’uscita che sta scombussolando non poco il calendario su Prime e sulle piattaforme avversarie, con il gigante di Jeff Bezos che con ogni probabilità rimanderà la seconda stagione di La Ruota del Tempo per evitare che si accavalli a LOTR. Visto il comune genere fantasy infatti, Il Signore degli Anelli potrebbe togliere visibilità alla serie con Rosamund Pike.

Si tratterà del primo adattamento per il piccolo schermo dopo le due grandi trilogie di Peter Jackson rispettivamente su Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit, che hanno imposto il vastissimo universo narrativo di J.R.R. Tolkien al grande pubblico: forse il Re di tutte le saghe fantasy. Senza forse. Mentre però le precedenti saghe attingevano da un materiale piuttosto delimitato nei romanzi, questa nuova serie sarà ambientata durante la Seconda Era, vale a dire dalla sconfitta dell’Oscuro Signore Morgoth a quella del suo diretto erede, Sauron, da parte dell’Ultima Alleanza tra Elfi e Umani.

Essendo Tolkien riuscito a pubblicare solo Lo Hobbit e LOTR in vita, le opere successive che in qualche modo riprendano la Seconda Era sono più parcellizzate, frutto di una vastissima operazione di curatela postuma da parte del figlio Christopher. Il primo grande testo cui fare riferimento, in questo senso, è anche il terzo più noto di Tolkien: il Silmarillion, opera mondo del 1978 sulle origini di Arda e la sua Storia fino alla Quarta Era. Più nel particolare, è il quarto capitolo, l'Akallabêth, a riportare le vicende che troveremo probabilmente su piccolo schermo.

Ci sono poi i Racconti Incompiuti del 1981, messi insieme e completati da Christopher dopo la morte del padre nel 1973. Di tutti quelli presenti nella raccolta, vi consigliamo di dare uno sguardo in particolare al secondo gruppo di racconti, incentrati sulle storie del Regno di Númenor, destinato alla caduta, e su quelle dei regni degli Elfi, che ebbero ovviamente un ruolo centrale nella sconfitta di Sauron ma anche nella spartizione degli Anelli del Potere.

Da ultimo, è ovviamente l’enorme lavoro, quasi enciclopedico, contenuto dei dodici volumi di The History of Middle-earth, sempre per opera di Christopher Tolkien. Purtroppo solo i primi due volumi hanno trovato una pubblicazione tradotta in italiano, mentre le informazioni più importanti sulla Seconda Era sono reperibili, solo in inglese, nel dodicesimo volume e in particolare nel capitolo The Tale of Years of the Second Age. In attesa di rimediare tutto questo materiale però, nel caso non l’aveste già, ecco la storia approfondita de Gli Anelli del Potere.

Quanto è interessante?
5