Il Signore degli Anelli: perché Galadriel sarà una guerriera ne Gli Anelli del Potere?

Il Signore degli Anelli: perché Galadriel sarà una guerriera ne Gli Anelli del Potere?
di

Non si presentano nel migliore dei modi le premesse de Gli Anelli del Potere, la serie prequel de Il Signore degli Anelli su cui Amazon sembra avere problemi di proprietà intellettuale. Ma a fianco di tanti personaggi inediti, tornano figure come Galadriel, anche se completamente rivisitate in vista della guerra che incombe.

Sta spostando non pochi equilibri nel calendario delle prossime distribuzioni su Prime l’uscita de Gli Anelli del Potere, la nuova serie dal miliardo di dollari – metà in produzione e l’altra metà in promozione e marketing – ambientata migliaia di anni prima rispetto agli eventi narrati nelle due rispettive trilogie cinematografiche di Peter Jackson. Ma sta anche preoccupando non poco l’enorme disamina di Anthony Breznican e Joanna Robinson resa pubblica in un gigantesco articolo per Vanity Fair, che ha svelato al mondo le prime immagini di set e personaggi ma ha anche scatenato una tempesta sullo show Amazon.

La notizia, non ancora confermata né smentita dalla produzione, anche se la Robinson ha citato testualmente quanto riportatole dall’autore J.D. Payne, è che la major non avrebbe i diritti per Gli Anelli del Potere. O meglio, essendo ambientata la serie lungo tutto il corso della Seconda Era, non sarebbe in possesso dei diritti sulle tre opere principali in cui il periodo è descritto: Il Silmarillion, i Racconti Incompiuti e The History of the Middle-Earth. Coprirebbe solo il materiale sparso presente nelle trilogie di Jackson e avrebbe acquistato nel 2017 i diritti di sfruttamento delle Appendici. Per questo motivo, sembra che gli autori abbiano provveduto riempiendo le zone grigie con aggiunte di fantasia o reinterpretando i personaggi già visti.

Fra questi, la Galadriel destinata a diventare la Dama di Lórien, il mitico reame boscoso – da non confondere con quello di Thranduil – degli elfi Galadhrim. Nelle foto la troviamo giovanissima – interpretata da Morfydd Clark al posto di Cate Blanchett – armata di tutto punto nel mezzo di una battaglia. Stando alla storyline resa pubblica (sempre) da Vanity Fair, la donna è destinata ad assumere un ruolo molto più centrale nella serie, quasi da protagonista, essendo una delle poche ad accorgersi, dopo la sconfitta di Morgoth, della resurrezione del male nella “persona” del suo allievo Sauron. Sarà lei a dare la caccia ai seguaci di Morgoth, riconoscendo il futuro Signore Oscuro sotto le mentite spoglie di Annatar e riuscendo a nascondergli gli Anelli dopo la forgiatura.

Leggiamo nella storyline ufficiale: “Il mondo di Galadriel è come un oceano in tempesta. Ben lontana dalla saggia, eterea regina elfica, è convinta che il male sia più vicino di quanto tutti pensino. Le sue avvisaglie la renderanno isolata, letteralmente e figurativamente, sino a quando lotterà per la sopravvivenza su una zattera in compagnia di un mortale di nome Hallbrand”. Forse già dotata di una parziale preveggenza, Galadriel sembra quindi l’unica a voler imbracciare le armi contro un Male che tutti credono sconfitto con Morgoth: un po’ come il ruolo che ebbe Gandalf, mille anni dopo, nell’accorgersi della rinascita di Sauron a Mordor.

FONTE: Vanity Fair
Quanto è interessante?
5