Il Signore degli Anelli: tutte le regole imposte ad Amazon prima dell'inizio dei lavori

Il Signore degli Anelli: tutte le regole imposte ad Amazon prima dell'inizio dei lavori
di

Come già sappiamo, arriverà presto su Amazon Prime una serie de Il Signore degli Anelli. Le riprese dello show ispirato ai libri di Tolkien si sono concluse da poco, e tante sono le domande che i fan si pongono. Tra queste una delle più quotate è: quanto sarà fedele all'opera originale? Ecco cosa si sa delle regole imposte alla produzione.

Tom Shippey, che ha collaborato al progetto, ha rivelato i paletti imposti prima dell'inizio ai vertici dello show. Lo studioso ha raccontato che la Tolkien Estate ha detto sin da subito che la forma della Seconda Era non sarebbe dovuta cambiare, compresa ovviamente la sua storia. "Dunque Sauron invade Eriador, e viene respinto da una spedizione Númenoreana, tornando a Númenor. Una volta giunto lì corrompe i Númenoreani convincendoli a tradire il bando dei Valar." Questo il corso degli eventi, che secondo Shippey deve restare necessariamente invariato.

Bisognerà, inoltre, limitarsi alla Seconda Era, evitando il più possibile citazioni alla Prima e alla Terza. Ovviamente con alcune eccezioni. Infatti si potrà comunque parlare di eventi accaduti in un'altra era il cui racconto si rende necessario per spiegare situazioni della Seconda. Ma questo sembra essere molto limitante. E non sarebbe l'unico paletto, perché Tom Shippey chiarisce che "se questi non sono descritti ne Il Signore degli Anelli o nelle sue appendici, non possono essere usati molto probabilmente."

Ma anche una certa libertà creativa è stata lasciata agli sceneggiatori, che hanno potuto inserire nuovi dettagli e personaggi. "Si possono aggiungere personaggi nuovi e dare una risposta a domande come: 'Cosa ha fatto Sauron in questo tempo? Dove è andato in seguito alla sconfitta di Morgoth?’, In teoria si può inventare delle risposte a queste domande, poiché Tolkien non ha parlato di questi dettagli. Ma c'è anche il rischio di contraddire quanto detto da Tolkien in altri punti. Su questo Amazon deve fare grande attenzione. Deve cercare di rimanere canonico, perché i confini creati da Tolkien non possono essere cambiati". Un compito molto complesso, ma che costituisce anche una sfida per sceneggiatori e produttori. Vedremo come se la saranno cavata.

Intanto, nell'attesa, ci godiamo la prima foto rilasciata dalla produzione della stagione 1 de Il Signore degli Anelli.

Quanto è interessante?
10