I Simpson, Matt Groening sui recast: "Non abbiamo mai voluto discriminare"

I Simpson, Matt Groening sui recast: 'Non abbiamo mai voluto discriminare'
di

Dopo il recente recast del Dr. Hibbert a seguito di varie polemiche, il creatore de I Simpson Matt Groening ha detto la sua sulla decisione di FOX di assumere attori di altre etnie per interpretare personaggi non bianchi in precedenza doppiati da attori bianchi.

Tutto ebbe inizio con il recast del doppiatore di Apu in favore di una scelta più "etnicamente corretta", come la descrisse il produttore dei Simpson Al Jean.

E se Matt Groening si trova d'accordo con la lotta contro il razzismo e la discriminazione, in un'intervista con la BBC ci ha tenuto a ricordare che l'intento dietro i casting originali dei personaggi non era certo quello di escludere una o l'altra etnia: "I tempi cambiano, ma non avevo davvero un problema con il modo in cui stavamo operando. Tutti i nostri attori interpretano una dozzina di personaggi ciascuno. Non è mai stata nostra intenzione escludere qualcuno".

Come ricorda Deadline, tuttavia, si saranno poi chiesti, come ha fatto anche Lisa in un episodio dello show: "Qualcosa che ebbe inizio decenni fa, e fu applaudita da tutti, viene ora considerata politically incorrect. Cosa puoi fare?".

Così, quando gli chiedono se ha qualche remora per il modo in cui è stata gestita la situazione, afferma: "A un certo punto, non importa cosa dici. Sarai comunque attaccato da qualcuno. Non perderemo tempo a confortare i bigotti. Ma dall'altro lato, se ti rendi autore di un qualsiasi gesto che la gente vede come una debolezza, sarai criticato".

E conclude, dicendosi lieto degli attuali progressi: "Stiamo cercando di fare di meglio. Intolleranza e razzismo sono ancora un problema incredibile, e ed è bello vedere che stiamo optando per una maggiore equità e rappresentatività".

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
2