I Simpson, quando finirà la serie animata? Risponde il produttore Mike Reiss

I Simpson, quando finirà la serie animata? Risponde il produttore Mike Reiss
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I Simpson non mostrano alcun segno di cedimento e anche se gli anni d’oro potrebbero ormai essere alle spalle, la serie animata creata da Matt Groening che va in onda da 32 stagioni potrebbe durare per sempre a questo punto.

Riflettendo sul formato dello show e sulla sua probabilità di continuare ad andare oltre la sua 32a stagione (dopo essere stata rinnovata per altre due), lo sceneggiatore e produttore Mike Reiss ritiene che la serie si presti alla longevità e rimane più che fiducioso sul futuro:

"È costruita come il tipo di spettacolo che dura per sempre", ha detto intervistato a Metro. " I Simpson parlano del mondo, dell'umanità e di ciò che sta accadendo nel mondo e di ciò che facciamo come umani, e per noi rinunciare allo show è come dire che abbiamo esplorato tutto ciò che gli esseri umani possono fare e tutto ciò che può mai accadere nel mondo. È lo stesso con Saturday Night Live o The Daily Show, tutto ciò che copre gli eventi attuali dovrebbe continuare, perché dovrebbe fermarsi?” ha detto Reiss.

"Lo spettacolo potrebbe andare avanti per sempre.. e anche se venisse cancellato, cinque anni dopo verrà ripreso, o verrà prodotto uno spin-off. Certamente, ci sarebbe un altro film. Non abbiamo nemmeno avuto la possibilità di tornare ancora" ha notato lo sceneggiatore, suggerendoci che forse un secondo film de I Simpson prima o poi potrebbe arrivare.

Reiss ha poi aggiunto: "Quando le persone mi chiedono, 'Perché i Simpson sono andati in onda così a lungo?' come se avessimo una formula magica..se i Simpson non andassero in onda, lo show più longevo sarebbe South Park, se non fosse South Park sarebbero I Griffin. I cartoni animati andranno per sempre. L'unico motivo per cui uno spettacolo di successo non va in onda è perché il cast si stanca. Questo non è un problema con i cartoni animati".

Ed effettivamente non ha tutti i torti, spesso la parola fine alle serie tv di successo viene messa proprio da alcuni membri del cast che vogliono uscire dal loro personaggio e mettersi alla prova in altri progetti, questo non può succedere quando si tratta di personaggi animati.

L’intervista di Reiss fa da eco a quella dello showrunner Al Jean, che ha detto di recente: "Non appena ci cancelleranno, ci riavvieranno. Sono fiducioso, dopo che me ne sarò andato, ci sarà una sorta di "Simpson" in arrivo. È troppo onnipresente per pensare che scomparirà".

Tuttavia, a causa della persistente, e molto reale, minaccia che la stagione 23 sarebbe stata l'ultima, Reiss ha spiegato che l'episodio di Natale ambientato 25 anni nel futuro avrebbe visto cosa ne era stato della famiglia:

"C'è stato un punto in cui lo spettacolo ha rischiato davvero la cancellazione, gli ascolti erano ancora buoni ma era diventato molto costoso. Tutti ricevevano un piccolo aumento ogni anno e quegli aumenti si accumulavano e noi eravamo lo spettacolo di mezz'ora più costoso in TV. Fox stava per cancellarlo. Tutti però si sono tagliati lo stipendio del 30%, il che mostra quanto amiamo il nostro show, ogni singola persona dall'alto al basso si è tagliata lo stipendio per continuare a lavorare lì" ha concluso.

Voi che cosa ne pensate, I Simpson possono continuare per sempre? Fatecelo sapere nei commenti! Vi lasciamo con la nostra guida agli episodi de I Simpson e il nostro approfondimento su quanti lavori ha svolto Homer Simpson.

FONTE: Metro
Quanto è interessante?
2