Small Axe, John Boyega sulla sua lotta antirazzista: "JJ Abrams mi ha sempre sostenuto"

Small Axe, John Boyega sulla sua lotta antirazzista: 'JJ Abrams mi ha sempre sostenuto'
di

Nella nuova serie antologica Small Axe, in arrivo su Amazon Prime Video diretta da Steve McQueen, John Boyega recita nel terzo episodio, intitolato Red, White and Blue. Interpreta Leoy Logan, agente di polizia (realmente esistente) nella Londra degli anni '80. La serie, infatti, racconta le tensioni razziali dell'epoca nel Regno Unito.

"È uno scienziato, un padre, un uomo della comunità e un marito che decide di entrare nelle forze di polizia per cambiare le cose" ha raccontato John Boyega in un podcast organizzato da Variety. "Un ruolo che richiede molta fermezza emotiva, in un periodo in cui le relazioni razziali sono piuttosto intense."

In una scena di Small Axe il padre di Logan viene pestato dalla polizia, ed è inevitabile ripensare alla morte di George Floyd e alle proteste del movimento Black Lives Matter, a cui come si ricorderà lo stesso John Boyega ha partecipato. Eppure, la sequenza è stata girata prima di tutto ciò. "Quando io e Steve stavamo lavorando a questo, non c'era ancora la pandemia, e George Floyd era ancora vivo. Anche se c'erano dei problemi, la loro gravità non era ancora arrivata a quel punto". L'attore sa in ogni caso che tutti guardando quella scena ripenseranno a quello che è accaduto nei mesi scorsi. "Fratello, il mondo è incasinato. Succedono ancora le stesse cose."

John Boyega ha poi ricordato chi gli è stato vicino all'epoca delle manifestazioni. "Le persone intorno a me erano preoccupate per la mia sicurezza, o perché esponendomi in quel modo avrei offeso qualcuno. Ma sono stato supportato da quelli che mi hanno sempre supportato, come Jordan Peele e J.J. Abrams. Loro mi hanno sempre sostenuto."

Se non l'hai ancora fatto, puoi dare un'occhiata al trailer di Small Axe e alla nostra recensione dell'episodio con John Boyega.

FONTE: variety
Quanto è interessante?
2