Sophie Turner dopo Game of Thrones: l'attrice parla della sua lotta contro la depressione

Sophie Turner dopo Game of Thrones: l'attrice parla della sua lotta contro la depressione
di

Come'è noto, anche lo sfavillante mondo del cinema e delle serie TV è pieno di luci ed ombre e proprio queste ultime si sarebbero abbattute senza pietà su una dei protagonisti di Game of Thrones: Sophie Turner ha raccontato di come il tempo passato sul set HBO l'abbia cambiata e di come dopo la fine delle riprese abbia sofferto di depressione.

In una delle ultime invertite l'attrice ha raccontato a Variety alcuni spaccati della sua vita dopo la fine della premiata serie fantasy nata dalla penna di R.R. Martin, momenti che avrebbero reso difficile persino i primi tempi dopo il matrimonio con Joe Jonas.

Dopo la fine delle riprese di GOT e l 'uscita di Dark Phoenix al cinema, la Turner è stata impegnata sull'adrenalinico set di Survive, in cui interpreterà Jane, la protagonista che appena dimessa da un centro si salute mentale sarà l'unica sopravvissuta del crollo dell'aereo sul quale viaggiava.

Con la protagonista l'attrice sembra avere un rapporto ben più intimo di quello tra attore e personaggio e secondo quanto dichiarato per un certo periodo avrebbe sofferto persino di depressione:

"C'erano molte cose che stavano accendo nella pia vita e ho pensato 'Okay, forse è giunto il momento di metter insieme i pezzi e lavorare a questo [Survive], sembra innovativo ed eccitante. Lei [Jane] è incredibilmente depressa e crede che non ci sia alcuna speranza, ma alla fine si ritrova a combattere per la stessa vista che non credeva di voler vivere. Ho cercato di darle voce nel modi più vero è possibile basandomi sulle ime esperienze passate. Senza scendere troppo nei dettagli, sono stata nello stesso punto in cui si trovava Jane."

Parlando poi dei disordini psicologi e paragonandoli a quelli sofferti dagli altri personaggi della serie, tra cui disturbo post-traumatico e bipolarismo, ha dichiarato:

"Ognuno affronta questo genere di situazioni in modo diverso. Secondo la mia esperienza, tutte le persone che ho conosciuto e che hanno lottato duramente contro questi disturbi sono alcuni degli attori più talentuosi che abbia mai incontrato."

FONTE: variety
Quanto è interessante?
3