South Park: Disney+ è uno dei bersagli dell'ultimo episodio

South Park: Disney+ è uno dei bersagli dell'ultimo episodio
di

L'ultimo episodio di South Park andato in onda (Board Girls) ha affrontato diversi temi attuali, come quello degli atleti transessuali, ma ha anche rifilato alcune bordate al nuovo servizio di streaming Disney+, portando avanti un discorso già iniziato con le varie frecciate alla Cina, che hanno provocato la messa al bando dello show.

Nello specifico, Parker e Stone si sono concentrati sulla presenza di disclaimer su Disney+, messi all'inizio di prodotti con diversi anni sulle spalle e che presentano elementi che possono risultare problematici, come "rappresentazioni culturali obsolete".

Nel corso dell'episodio, i PC Babies sono disturbati da Mulan perché non sarebbe invecchiato bene come film. In questo modo, gli autori hanno richiamato anche le proteste dei fan cinesi che hanno invitato a boicottare il prossimo remake live-action della Disney a causa delle dichiarazioni di Liu Yifei, che si è schierata dalla parte di Hong Kong nell'ambito delle proteste in atto.

La Cina e i tentativi di compiacere il mercato cinese sono due argomenti già visti in questa stagione, ad esempio con gli Avengers che si recano a Pechino per siglare nuovi accordi economici o con la presa in giro a LeBron James.
In occasione dell'episodio 300, Parker e Stone hanno anche pubblicato una nota rivolta al governo cinese: "Come l'NBA, diamo il benvenuto ai censori cinesi nelle nostre case e nei nostri cuori. Anche noi amiamo i soldi più della libertà e della democrazia. Xi non assomiglia affatto a Winnie the Pooh".

Ricordiamo che le prime 19 stagioni di South Park sono disponibili su Amazon Prime Video , mentre su Netflix c'è una selezione di episodi e le stagioni dalla 16 alla 19. Se volete sapere come è nata questa serie irriverente, potete leggere il nostro speciale sulla storia di South Park.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2