Spartacus, 5 cose senza senso che abbiamo dovuto accettare

Spartacus, 5 cose senza senso che abbiamo dovuto accettare
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Spartacus è una serie televisiva di ambientazione storica creata da Steven S. DeKnight e trasmessa dal 2010 al 2013. La serie ha preso spunto dalla figura realmente esistita di Spartaco, un gladiatore tracio, che dal 73-71 a.C. guidò una ribellione di schiavi contro la Repubblica Romana.

La serie ha cercato di restare fedele alla storia reale per tutte le sue stagioni, ma ci sono stati alcuni momenti davvero confusi e a dir poco senza senso che abbiamo dovuto accettare per questioni narrative. Ecco le 5 più evidenti:

  • L'ingenuità di Quinto Gneo Cornelio Lentulo Batiato

Durante Gods of the Arena, Lucrezia e Quinto escogitano un complotto per sfidare Tito dopo il suo non gradito ritorno e convincerlo a tornare in Sicilia. Questo lascia il posto a un apparente assassinio pianificato da Quinto nella vecchia arena, ma si tira indietro all'ultimo secondo. Poco dopo, Lucrezia decide di avvelenarlo, incastrando il rivale di Quinto, Tullio, che aveva portato loro il vino che aveva avvelenato. Sembra un diversivo intelligente tranne per il fatto che Quinto è chiaramente consapevole del desiderio di sua moglie di uccidere suo padre. Con questo in mente, è difficile immaginare come possa cadere nell'inganno di Lucrezia mentre giura vendetta contro Tullio.

  • Il figlio di Lucrezia

È stato menzionato più di una volta che Lucrezia e Quinto hanno lottato per anni per avere un figlio. Alla fine, decide di tentare la fortuna con Crixo, una mossa che senza dubbio sconvolgerebbe Quinto se scoperta. Nonostante ciò riesce efficacemente a tenere le cose nascoste quando rimane incinta. Tuttavia, non si può fare a meno di chiedersi se Quinto non abbia davvero mai sospettato qualcosa quando scopre la presenza del bambino. Sapeva che non potevano averne, sapeva delle scappatelle della moglie con Crixo, può davvero non immaginare che quel figlio in realtà non è suo? Un po' irreale!

  • Il rapporto di amore-odio tra Crixo e Spartaco

Crixo è un po' un enigma durante gran parte della serie, specialmente per quanto riguarda la sua relazione con Spartaco. Da un lato, si dimostra un fedele alleato e un utile combattente al suo fianco. Dall'altro, ha frequenti attacchi di invidia che finiscono per scontrarsi con lui anche dopo che si è unito alla sua ribellione. Questi scontri creano un ampio dramma dello spettacolo, sebbene pongano forti dubbi visto che le minacce di uno scisma sarebbero solo un danno per i ribelli.

  • La facile sconfitta di Quinto

Considerando che l'intera vita di Batiato sembra ruotare interamente attorno alla gestione dei combattenti, è un po' strano vedere l'uomo cadere così facilmente e rapidamente dal suo stesso gladiatore nel finale della prima stagione "Kill Them All". Quinto non riesce a fare altro che qualche attacco con la spada prima che la lama di Spartaco lo trafigga. Ci si aspetterebbe che un lanista così importante sia almeno un po' più abile con la spada.

  • L'importanza di Lucrezia nel matrimonio con Quinto

Come Tito ci tiene a ricordarle, Lucrezia è di nascita e posizione sociale inferiori rispetto a lui e a suo figlio. Secondo le leggi dell'antica Roma, tuttavia, un matrimonio legittimo avrebbe richiesto che entrambe le parti appartenessero allo stesso rango di classe. Pertanto l'unico modo era che entrambi appartenessero alla classe dirigente (patrizi) o ai liberi cittadini romani (plebei). Sembrerebbe, quindi, che o gli showrunner si siano presi qualche piccola libertà creativa o che il loro matrimonio fosse illegittimo. In ogni caso Lucrezia riesce ad avere alcuni poteri decisamente improbabili nell'epoca romana.

Per quanto riguarda la serie televisiva, di Spartacus non se ne parla più da molti anni o almeno da quando venne annunciato un film. Ecco, inoltre, che fine ha fatto il suo cast.

Quanto è interessante?
1