Speravo de morì prima, Ilary Blasi e l'intervista shock: cosa disse sul ritiro di Totti?

Speravo de morì prima, Ilary Blasi e l'intervista shock: cosa disse sul ritiro di Totti?
di

Smettere di giocare a calcio per Francesco Totti non è stata una cosa semplice, l’ex capitano della Roma ne ha parlato nella sua autobiografia intitolata Un Capitano scritta con il giornalista Paolo Condò da cui è tratta la serie Sky Original sulla sua vita professionale e privata: Speravo de morì prima.

Totti è stato interpretato da Pietro Castellitto, mentre Greta Scarano ha vestito i panni della moglie e showgirl Ilary Blasi. Ripercorrendo la vita professionale del numero 10, dalla primavera fino alla Serie A, la storia si sofferma proprio sugli ultimi due anni da calciatore di Totti prima del ritiro.

“Finché il fisico regge andrò avanti” disse Totti alla fine del 2015 scacciando così l’idea di smettere.
Ma ci pensò sua moglie Ilary a scuotere l’ambiente Roma con le sue parole rilasciare in un’intervista a Oggi:

“L’anno prossimo compie 40 anni. Dico che ogni stagione ha il suo melone e Francesco si è goduto tutto, al punto che ora penso abbia desiderio di altro. Ma rimarrà comunque nel mondo del pallone. Ho dato l’addio prima io che lui” ha aggiunto parlando del suo ritiro dalla conduzione de Le Iene. “L’ho bruciato sul tempo.”

E in effetti quelle parole risuonarono per tutta Roma come un campanello d’allarme, l’addio del capitano era vicino per quanto nessuno volesse anche solo immaginarlo. Il contratto era in scadenza e il rinnovo non era una cosa scontata.

Nonostante l’età e i numerosi infortuni Totti voleva dare ancora il suo contributo alla Roma, è sempre stato amatissimo dai tifosi per essere rimasto fedele a quei colori per tutta la durata della sua carriera. È diventato un simbolo di una città, di una tifoseria e di una squadra, basti pensare che la serie deve il suo titolo ad uno striscione che un tifoso portò all’Olimpico il 28 maggio 2017, il giorno dell’addio al calcio del capitano, che recitava proprio: “Speravo de morì prima”
che ha qualcosa di poetico ed esprime al meglio l'amore viscerale dei tifosi per il loro capitano.

La parola “fine” è sempre difficile da pronunciare, soprattutto quando si tratta della passione di una vita. Nel febbraio 2016 Totti ruppe il silenzio con un’intervista al TG1 che spaccò definitivamente l’ambiente e il suo rapporto con l’allora tecnico Luciano Spalletti che lo escluse dalla partita successiva, Roma-Palermo, cacciandolo dal ritiro di Trigoria. Da quel momento in poi le cose si fecero ancora più difficile e pesanti, con i tifosi spaccati e la possibilità di ritirarsi all'orizzonte.

Totti si sentiva ancora un calciatore, alla fine ottenne il rinnovo di un anno e nel 2017 lasciò per sempre il calcio giocato appendendo gli scarpini al chiodo. La serie Sky Original ci ha permesso di approfondire il rapporto tra moglie e marito, con Ilary che ha sempre cercato di difendere e sostenere Francesco anche nel momento più difficile.

Leggete la nostra recensione di Speravo de morì prima e scoprite che cosa disse Ilary Blasi su Spalletti.

Quanto è interessante?
2