Netflix

Oltre Squid Game: 5 serie orientali Netflix che vogliamo doppiate in italiano

Oltre Squid Game: 5 serie orientali Netflix che vogliamo doppiate in italiano
di

Nelle ultime ora l'argomento Squid Game sta ricavalcando la cresta dell'onda dopo l'arrivo, in Italia, della versione doppiata, che è riuscita a catturare nuovi spettatori e a spingere al rewatch i vecchi. Ma la serie non era l'unica proveniente da quella parte del mondo a non avere una versione doppiata: eccone cinque fra le più recenti.

Se parliamo di cinquine, sono altrettanti i motivi per rivedere doppiata Squid Game, la serie evento dalla Sud Corea che ha finalmente guadagnato – dopo tanto pregare degli spettatori – la sua versione doppiata. Da quando è stata distribuita, i collaboratori di Hwang Dong-hyuk non si sono fermati un attimo per soddisfare le richieste degli spettatori, mettendosi già al lavoro su spin off e sequel di Squid Game. Ma nell’attesa che arrivino, ecco cinque serie dal lontano Oriente, perlopiù di uscita recente, che potrebbero giovare di una versione doppiata.

Hellbound: Ve l’avevamo segnalata fra le uscite di novembre su Netflix – che vi consigliamo di recuperare, perché è stato un mese davvero molto ricco. Di provenienza sudcoreana, immagina un mondo le persone iniziano a morire, uccise brutalmente da esseri siprannaturali, dopo aver ricevuto un’annunciazione divina. Degli estremisti religiosi sfruttano la situazione per fondare la “Nuova Verità”, una setta che costringe all’espiazione dei propri peccati, convinta che siano la causa degli eventi.

Sweet Home: Altro k-drama arrivato solo alla prima stagione, è incentrato su un ragazzo che, dopo la morte dei genitori in un’incidente stradale, si trasferisce in un grande e fatiscente condominio di Seul. Tuttavia, la sua vita tranquilla viene presto interrotta da alcuni strani avvenimenti, che trasformano le persone in esseri mostruosi e lo costringono alla più brutale sopravvivenza.

Kingdom: Titolo sudcoreano decisamenete atipico e già arrivato alla sua seconda stagione, è ambientato nel periodo medievale della Corea. Un principe ereditario parte per un viaggio per indagare sulla grave malattia e presunta morte di suo padre, il Re, ma si imbatte in una misteriosa piaga che si sta diffondendo in tutto il suo paese. Apocalisse zombie, ma all’epoca della peste: cosa volete di più?

My name: Sono solo otto, almeno finora, le puntate di questo k-drama sulla scia dei kick-ass di arti marziali. Yoon Ji-woo è una ragazza cui viene assassinato il padre. Entrerà nella sua vecchia organizzazione criminale per poi essere inviata come infiltrata all’interno della polizia.

Extracurricular: Teen drama uscito lo scorso anno, vede il suo protagonista, Oh Ji-soo, commettere un terribile crimine e lasciarsi coinvolgere in un’attività criminale per mantenersi gli studi universitari. Sulle sue tracce, un agente della polizia minorile.

Avete già visto queste serie? Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Quanto è interessante?
5