Squid Game, la storia incredibile della serie Netflix: un progetto durato 10 anni

Squid Game, la storia incredibile della serie Netflix: un progetto durato 10 anni
di

Hwang Dong-hyuk, creatore di Squid Game, sta vivendo uno dei momenti di maggior successo della sua carriera. La sua serie, approdata su Netflix a Settembre, è infatti una hit. Molti non sanno però che il regista ha temuto invece che potesse essere un flop. Ecco, infatti, la storia della lunga gestazione di Squid Game!

Il regista aveva scritto il concept dello show tra il 2008 e il 2009, ma non l'ha subito proposto. A spaventarlo era infatti la possibilità che il suo lavoro potesse non essere compreso dal pubblico. Per lui non c'erano vie di mezzo: sarebbe stato o un flop o una hit. L'elemento considerato rischioso era proprio la presenza di grande violenza, sottoposta a quei tempi a una società non abituata.

Quando, poi, nel corso dei 10 anni il regista ha provato a proporre Squid Game a produttori vari, questi hanno spesso avanzato una critica: si trattava di un prodotto troppo irrealistico! Dong-hyuk a quei tempi viveva con la madre e la nonna, e non riusciva ad avere una stabilità economica. Vendere questa sceneggiatura sarebbe stata la soluzione, ma tutte le emittenti l'hanno scartata. Dunque il regista, bisognoso di denaro, è stato costretto a vendere il suo laptop. Tutto questo è finito quando, due anni fa, Netflix ha creduto nel suo progetto, con la convinzione che descrivesse esattamente la nostra società. E meno male.

Adesso tutti si chiedono se Squid Game avrà una seconda stagione. Considerando il modo in cui la prima ci aveva lasciati sembra molto probabile. Ma nulla è scontato. Ecco cosa ha detto il regista su Squid Game 2.

Quanto è interessante?
4