La star di City on a Hill, Kevin Bacon, sulla differenza tra un attore e una celebrity

La star di City on a Hill, Kevin Bacon, sulla differenza tra un attore e una celebrity
di

Al momento lo stiamo vedendo nei panni del poliziotto corrotto in City on a Hill, la serie tv targata Showtime, ma lo abbiamo imparato ad amare già dagli anni '80, soprattutto grazie ad alcuni dei suoi più grandi successi. Ma Kevin Bacon non si è mai montato la testa.

Durante un'intervista con IndieWire, Kevin Bacon, nel parlare del suo più recente ruolo, quello di Jackie Rohr in City on a Hill, spiega anche perchè, secondo lui, i termini "attore" e "celebrity" non siano intercambiabili tra loro.

Bacon non è un method actor, ma ha il suo metodo e le sue convinzioni su come approcciare ogni ruolo: "Cerco di usare me stesso e perdermi in ogni lavoro" ovvero, cerca di contribuire con la sua fisicalità e i suoi sentimenti personali nel dare vita al personaggio. "Cos'altro potrei utilizzare? Voglio perdermi nel personaggio. Non voglio sentire me stesso nel tempo che trascorre tra l'Azione' e lo 'Stop'. Voglio sentirmi come se fossi al posto di quella persona" afferma.

E continua: "È questa la differenza tra un attore e una celebrità. Una celebrità cerca di trasmettere un'immagine, e devi aggrapparti all'immagine della star, del film o del brand, o di tutte queste cose. Ci ho provato in passato, o comunque ho intrattenuto l'idea per un po', ma non funziona. Non è semplicemente così che sono. Devo solo essere fedele al personaggio".

Vi ricordiamo che stanotte andrà in onda il finale di stagione di City on a Hill, mentre la serie è già stata rinnovata per una seconda stagione da Showtime.

FONTE: IndieWire
Quanto è interessante?
1