Star Trek: Discovery ha esplorato Spock ancora più in profondità, secondo Ethan Peck

Star Trek: Discovery ha esplorato Spock ancora più in profondità, secondo Ethan Peck
di

Nella seconda stagione di Star Trek: Discovery abbiamo visto uno Spock più giovane ed emotivo, che secondo il suo interprete Ethan Peck non è mai stato esplorato così a fondo.

"La prospettiva di Spock è interessante, perché impara come essere umano da sua sorella, e secondo me non lo abbiamo mai visto così in profondità come in questa stagione di Discovery" ha detto Peck parlando con StarTrek.com della seconda di Discovery. "Perché non è mai stato scritto in quel modo, e ho capito che Michael era una delle poche persone con cui si sarebbe davvero aperto emotivamente. Abbiamo avuto delle straordinarie opportunità per essere umani insieme, imparando da Michael. È stata una stagione davvero umana ed emotiva per Spock."

Ambientati 930 anni dopo gli eventi della seconda stagione, i nuovi episodi di Discovery seguiranno l'equipaggio in un futuro sconosciuto e lontano dalla casa che un tempo conoscevano. Nelle immagini ufficiali dei nuovi episodi è stato mostrato un primo sguardo al ritorno di David Ajala, Sonequa Martin-Green, Anthony Rapp, Michelle Yeoh, Mary Wiseman e Doug Jones.

La serie tornerà in onda su CBS All Access nel corso del 2020, a data ancora da destinarsi, ma nel frattempo vi ricordiamo che le prime due stagioni in Italia sono disponibili su Netflix. Avete già visto il trailer ufficiale di Discovery 3?

Quanto è interessante?
1