Star Trek: Discovery, Ethan Peck parla del finale di Spock

Star Trek: Discovery, Ethan Peck parla del finale di Spock
di

Il season finale della seconda stagione di Star Trek:Discovery è stato un turbinio di emozioni forti, a causa dei molti richiami al passato e, soprattutto, delle difficili decisioni che i personaggi principali sono stati chiamati a prendere.

Spock e Burnham, su tutti, hanno dovuto metter da parte i loro sentimenti e le loro questioni personali per il bene dell'Universo. I due protagonisti hanno, infatti, dovuto intraprendere un pericolosissimo viaggio di sola andata attraverso un wormhole, nella speranza di distruggere l'Intelligenza Artificiale prima che evolva al punto tale da minacciare l'Universo intero.

Un momento particolare soprattutto per Spock, personaggio da sempre in delicato equilibrio tra l'estrema razionalità ed il suo lato più profondo e sentimentale. "Per Spock la soluzione più logica era ignorare le sue emozioni. Si tratta del destino dell'Universo, qualcosa di più grande di loro due. Credo sia ciò che erano destinati a fare" ha dichiarato a TvGuide Ethan Peck, interprete proprio del celebre vulcaniano. "Lui deve fare ciò che è meglio per chi è intorno a lui, non per sé stesso. Credo che questa sia la quintessenza di ciò che è Spock" ha proseguito Peck, dichiarandosi quindi soddisfatto del finale di stagione.

L'attore ha poi parlato anche dell'importanza del rapporto tra Spock e Michael: "Credo che Michael abbia trasmesso a Spock un sacco della sua saggezza e del suo coraggio e penso che ciò sia incredibile, perché io stesso ho una sorella dalla quale ho imparato moltissimo. Apprendere lezioni da chi viene prima di te non è semplice, richiede molta umiltà. Penso che ciò dica molto sul modo in cui Spock e Michael sono fatti, in un certo senso sono fatti della stessa pasta". Peck ha, poi, avuto parole di elogio anche per l'interpretazione di Sonequa Martin-Green nei panni di Michael Burnham.

Nonostante quanto visto nel finale della seconda stagione, comunque, Spock e Michael dovrebbero far ritorno nella prossima stagione di Star Trek:Discovery, per quanto non sia ancora chiaro il come. "Mi piacerebbe tornare, perché essere parte di Star Trek è qualcosa di magico. (…) Dopo tutto il lavoro fatto sento Spock come parte di me. Quindi sì, mi piacerebbe continuare, sarebbe fantastico!" ha dichiarato l'interprete con entusiasmo. Gli sceneggiatori di Discovery, comunque, sono già al lavoro sulla terza stagione, che dovrebbe continuare ad esser legata a doppio filo con la serie originale.

FONTE: Tvguide
Quanto è interessante?
2