Netflix

Star Trek: Discovery - In quale timeline è ambientata la serie?

di

La questione della timeline di Star Trek: Discovery è un po' controversa e sta facendo scervellare i diehard Trekkers.

I produttori della serie, Bryan Fuller (Hannibal), showrunner originale che ha abbandonato la serie per via di divergenze creative e gli attuali produttori esecutivi Alex Kurtzman (The Mummy), Gretchen J. Berg e Aaron Harberts (Pushing Daisies) insistono tutti sul fatto che Discovery fa parte della Prime Timeline di Star Trek. Non tutti però sono d'accordo.

Star Trek: Discovery è un prequel che si posiziona temporalmente 10 anni prima della serie originale in cui il Capitano Kirk (William Shatner) parte per i primi 5 anni di missione. Questo, contemporaneamente, piazza la serie approssimativamente un centinaio d'anni dopo Star Trek: Enterprise, con il Capitano Jonathan Archer (Scott Bakula) nella timeline Prime. Mentre le uniformi di Discovery sembrano una continuazione del design di Star Trek: Enterprise, lo stile visuale, con grandi effetti speciali, sembra avvicinare la serie ai film di Star Trek di J.J. Abrams che sono un reboot della timeline di Kelvin.

Sebbene sia plausibile pensare che, ovviamente, la tecnologia visuale, essendo avanzatissima rispetto al 1960, non possa fare a meno dell'utilizzo di effetti speciali moderni e che forse, usando queste tecniche, molti spettatori che amano la nuova versione cinematografica saranno più propensi a seguire la serie tv, in tanti non sono certi che verrà davvero seguita la timeline Prime, come promesso.

Facendo ordine dobbiamo specificare che, all'inizio, c'era solo una timeline di Star Trek (a parte il Mirror Universe, che è un'altra storia). La sere originale è andata in onda per tre stagioni, dal 1966 al 1969, ed è poi stata seguita da 7 stagioni rispettivamente di Star Trek: The Next Generation (1987-1994), Star Trek: Deep Space Nine (1993-1999), Star Trek: Voyager (1995-2001), e da un prequel di 4 stagioni intitolato Star Trek: Enterprise (2001-2005).
Tutte queste serie, più i film (6 sul Capitano Kirk e il suo equipaggio originale, più 4 di The Next Generation), sono considerati la Prime timeline di Star Trek che si espande dal 22esimo secolo dei viaggi di Jonathan Archer, fino al 24esimo secolo. Star Trek: Nemesis, del 2002 è il film finale con protagonista l'equipaggio comandato dal Capitano Jean-Luc Picard (Patrick Stewart), datato 24esimo secolo. Tutto il resto è da considerarsi un prequel o un reboot.

Il film di J.J. Abrams del 2009 ha introdotto quella che avrebbe preso poi il nome di Kelvin timeline, così chiamata dalla U.S.S. Kelvin, la nave spaziale comandata per un breve periodo da George Kirk (Chris Hemsworth), il padre di James T. Kirk (Chris Pine). La Kelvin incontra la nave del Romulano Nero (Eric Bana) che viaggiava dal 24esimo secolo. Quando Nero distrugge la Kelvin e uccide papà Kirk, cambia la timeline in cui è cresciuto il Kirk di William Shatner, che restava al fianco del padre. Questo evento ha creato un universo alternativo dove molte cose sono significativamente cambiate, da come Kirk diventa capitano della Enterprise, a come lui e l'equipaggio si incontrano con il villain Khan (Benedict Cumberbatch), tutti eventi diversi da come chi conosce la timeline Prime ricorda.

Uno dei maggiori cambiamenti apportati da questa scissione di linee temporali è la distruzione del pianeta Vulcano da parte di Nero; questo porta anche alla coesistenza, per un certo periodo, nello stesso pian temporale, di due Spock, quello giovane interpretato da Zachary Quinto, e la versione più adulta, della timeline Prime, di Leonard Nimoy.

La questione del cambiamento deve essere ricondotta ad avvenimenti molto più "reali" che hanno avuto luogo nel nostro mondo, fatto di diritti e concessioni: la Paramount detiene i diritti di Star Trek, ma la Paramount è anche proprietà, a sua volta, della Viacom Corporation, che aveva sotto di sé anche la CBS. Nel 2015 la Viacom si è divisa: se ne è formata una nuova e la proprietà della Paramount è andata sotto questa nuova società. La precedente entità conosciuta col nome di Viacom, è stata poi rinominata CBS Corporation e, quando ciò è avvenuto, la proprietà dei film di Star Trek fatti prima del 2005 è stata trasferita alla Paramount, ma il marchio e la proprietà intellettuale, appartengono adesso alla CBS Corporation.

Come sempre, sono disastri che coinvolgono una quantità di denaro non indifferente e creano discontinuità forzate come le linee temporali da modificare... Per questo J.J.Abrams ha modificato e reeboottato il franchise.

Per adesso accontentiamoci di vedere su Netflix, a partire da oggi, Star Trek: Discovery e scoprire per conto nostro se è vero oppure no che la Prime timeline è quella effettivamente utilizzata, come gli showrunner continuano ad assicurare.

Quanto è interessante?
3