di

Mentre si parla già di uno spin-off di Star Trek: Discovery, la famosa serie disponibile su Netflix è giunta ormai alla terza stagione. Uno degli aspetti più riusciti sembra essere l'opening dello show, tanto da venire candidata ad un Emmy. Vi presentiamo quindi questa intervista alla creative director responsabile della sigla iniziale.

Sembra che Ana Criado non conoscesse benissimo il mondo di Star Trek prima che l'azienda per cui lavora, di nome Prologue e di stanza a Los Angeles, venisse incaricata di creare il main title per l'opera con protagonista Sonequa Martin-Green: "Non sembrava un lavoro molto difficile, finché non ho iniziato a conoscere sempre più Star Trek e a quel punto ho ammesso, ok non sarà facile. Abbiamo avuto la fortuna di pensare subito all'idea dei progetti e devo dire che è molto azzeccata per la serie TV. È un prequel quindi ha la fortuna di poter decidere come creare quegli elementi che poi tutti conosceranno".

Inoltre Ana Criado rivela che la sigla era stata pensata con un'altra colorazione in mente: "All'inizio abbiamo lavorato in bianco e nero. Ma questa combinazione di colori sembra molto fredda. Cercavamo di ispirarci al Rinascimento, volevo che sembrasse che stessimo progettando tutto dall'inizio, volevo il color seppia come sfondo, ma ho cercato di non usare troppo colore né di farlo solo in bianco o grigio".

Non resta che aspettare la nuova stagione per scoprire quali saranno le modifiche alla opening, nel frattempo sembra che Jason Isaacs potrebbe tornare in Star Trek: Discovery.

FONTE: IndieWire
Quanto è interessante?
1