Star Trek: Picard, Michael Chabon descrive la serie come "molto radicata nel passato"

Star Trek: Picard, Michael Chabon descrive la serie come 'molto radicata nel passato'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Sappiamo al momento che il nuovo progetto dedicato all'Universo di Star Trek e incentrato sul ritorno di Patrick Stewart nei panni di Jean-Luc Picard vedrà il capitano ormai vecchio e "cambiato", con le riprese che potrebbero iniziare già il prossimo aprile 2019, stando allo sceneggiatore Alex Kurtzman.

Quello che non sapevamo, però, era che la serie sarà "molto radicata nel passato", almeno stando alle parole del vincitore del Premio Pulitzer Michael Chabon, autore del meraviglioso Le fantastiche avventure di Chevalier e Clay. Lo scritto è da sempre un fan della serie e ha debuttato nell'Universo Trekiano con lo Short Trek di questa settimana, "Calypso", avventura che si protrarrà poi alla sceneggiatura proprio di Star Trek: Picard - titolo non ufficiale.

Rispondendo a IGN alla domanda se qualche episodio passato di Picard influenzerà il suo futuro nel nuovo progetto, Chabon ha risposto: "Non so se ci sia modo di rispondere a questa domanda senza che qualcuno mi accusi di anticipare qualcosa o rivelare segreti relativi alla serie. Dico soltanto che chi sta lavorando alla serie è anche fan del franchise. Abbiamo cominciato a sviluppare la serie con un gruppo formato da me, Kirsten Beyer, Akiva Goldsman e Alex Kurtzman. Ci siamo passati la palla noi quattro, inizialmente... tutti noi abbiamo i nostri episodi preferiti e quelli che reputiamo i momenti più importanti. Incamminandoci verso questa avventura, conoscevamo il materiale, il personaggio e parlavamo di molti episodi diversi che a nostro avviso rappresentavano il tipo di narrazione da seguire, quella possibile che poteva darci degli indizi per proseguire la storia. È molto radicata nel passato, quindi, sì".

Lo show dovrebbe essere ambientato 20 anni dopo le ultime vicende di Picard e la sua Enterprise, durante gli eventi di Star Trek: Nemesis, film uscito nel 2002. Tra i produttori e gli showrunner impegnati nella serie, troveremo Kirsten Beyer, Michael Chabon, Akiva Goldsman, Diandra Pendleton-Thompson e James Duff.

Recentemente, James McAvoy si è detto disponibile all’ipotesi di interpretare una versione più giovane di Picard, magari in qualche scena flashback; come sapete quasi tutti, McAvoy interpreta, sul grande schermo, la versione giovane del Professor X, parte interpretata nei primi film sugli X-Men proprio da Sir Patrick Stewart.

FONTE: IGN
Quanto è interessante?
2