Star Trek: Picard, per Patrick Stewart è "inconcepibile" l'idea di smettere di recitare

Star Trek: Picard, per Patrick Stewart è 'inconcepibile' l'idea di smettere di recitare
di

Sir Patrick Stewart è ormai pronto a sbarcare prima in America sulla CBS e poi su Amazon Prime Video a livello internazionale per la nuovissima e attesa Star Trek: Picard curata da Alex Kurtzman e Michael Chabon, e in una recente intervista l'interpreta ha lasciato intendere che continuerà a recitare ancora a lungo.

Durante la promozione della serie ambientata nell'Universo di Star Trek, infatti, discutendo del suo ritorno nei panni di Picard ai microfoni di Digital Spy, Patrick Stewart ha rivelato di non avere alcuna intenzione di ritirarsi dalla recitazione, e questo in senso assoluto. Ha detto l'interprete:

"Molta gente, negli ultimi anni, mi ha chiesto se avessi intenzione di andarmene in pensione. La verità è che per me è davvero inconcepibile l'idea di ritirarmi in pensione, di smettere di recitare. Essere sul palco è diventato il posto più sicuro, per me. Una cosa che ho scoperto nel corso del tempo. Ho avuto una sorta di infanzia pericolosa, per certi versi, e trovare quella sicurezza sul palco o sul set dove non devo essere me stesso... non mi ha mai lasciato".

Ha poi aggiunto: "Mia moglie ha anche espresso preoccupazione per quello che potrebbe accadere se smettessi di fare questo lavoro, perché credo sia ansiosa che io possa trasformarmi in un mostro o qualcosa del genere [ride]".

Star Trek: Picard andrà in onda a partire dal prossimo 23 gennaio sulla CBS. Internazionalmente la vedremo su Amazon Prime Video. Per ulteriori aggiornamenti vi rimandiamo alla nostra intervista con Sir Patrick Stewart e alla prima clip di Star Trek: Picard.

FONTE: DS
Quanto è interessante?
1