Star Wars: The Bad Batch, tutti i retcon contro il canone di Guerre Stellari

Star Wars: The Bad Batch, tutti i retcon contro il canone di Guerre Stellari
di

Prima dell'acquisizione della Lucasfilm da parte della Disney, e con essa dell'intero franchise di Star Wars, c'erano diversi livelli di canone della storia e abbondavano i retcon, grazie all'espansione dell'universo con videogiochi, fumetti e libri. Star Wars: The Bad Batch ha incluso un numero sorprendente di retcon nel canone.

Ecco tutti i retcon che sono apparsi nello show televisivo disponibile su Disney+ finora.

  • Kanan Jarrus

L'inizio di Star Wars: The Bad Batch è stato il più grande retcon fino ad ora: la storia delle origini di Kanan Jarrus, alias Caleb Dume, il Padawan sopravvissuto all'Ordine 66 che ha giocato un ruolo chiave in Star Wars Rebels è diversa. Nei fumetti, Caleb e il suo Maestro, Depa Billaba, erano sul pianeta Kaller con i loro cloni soldati quando Palpatine emise l'Ordine 66. La storia ci mostra com’è avvenuto l’Ordine 66 dal loro punta di vista, Depa tenne a bada i cloni per permettere al suo Padawan di sopravvivere, e Caleb fuggì. Star Wars: The Bad Batch ha reinventato l'intera scena, ancora ambientandola su Kaller ma mostrando i Jedi in battaglia contro i Separatisti e l'intervento dalla Clone Force 99, quando i cloni hanno ricevuto l'Ordine 66. Hunter ha poi nascosto il fatto che Caleb fosse sopravvissuto affermando di averlo ucciso. Inoltre, l'ambientazione di Kaller appare diversa nella serie, le circostanze dell'emissione dell'Ordine 66 sono diverse e anche il colore della spada laser del Maestro Billaba è stato cambiato.

  • L'ordine 66 e il chip inibitore

Anche la natura e l'impatto a lungo termine dell'Ordine 66 sono cambiati. In precedenza, si credeva che l'Ordine 66 avesse semplicemente annullato il giudizio di un clone soldato per assicurarsi che obbedissero all'ordine di uccidere tutti i Jedi; ma in Star Wars: The Bad Batch, i chip inibitori sembrano aver riscritto l'intera personalità dei cloni. I cloni soldato sono letteralmente diventati malvagi con un semplice tocco di un interruttore, senza più preoccuparsi della perdita di vite umane. Senza dubbio questo è stato fatto per semplificare la narrazione, perché significa che la Clone Force 99 può uccidere qualsiasi clone soldato che incontra mentre Crosshair è assolto dalla responsabilità per le sue azioni perché è stato letteralmente riprogrammato.

  • Saw Gerrera

Nel libro di James Luceno, Catalyst, che fornisce un po' più di retroscena per i personaggi introdotti in Rogue One: A Star Wars Story, si dice che Saw sia svanito negli inferi dopo gli eventi delle Guerre dei Cloni e non riemergerà come leader di una fazione ribelle fino a più tardi. Tuttavia, appare praticamente subito in The Bad Batch come leader di una piccola fazione ribelle su Onderon, dove lui e la sua defunta sorella giocano un ruolo fondamentale nella lotta contro i Separatisti alla fine delle Guerre dei Cloni.

Saw quindi si è immediatamente dedicato alla distruzione dell'Impero. Il guerriero addestrato dalla Repubblica divenne da un giorno all'altro un Separatista, visto immediatamente come il Nemico Pubblico Numero Uno dall'Impero.

  • Cut Lawquane

Il soldato clone Cut Lawquane è stato reintrodotto nell'episodio 2 di Star Wars: The Bad Batch. Cut è fuggito dalle Guerre dei Cloni, ambientato sul pianeta Saleucami, dove ha sposato Suu Lawquane ed è diventato il padre dei suoi figli, Shaeeah e Jek. La trilogia Aftermath di Chuck Wendig ha rivelato che l'anziano Cut viveva ancora a Saleucami poco dopo Il ritorno dello Jedi; ma secondo Star Wars: The Bad Batch, se ne andò poco dopo la fondazione dell'Impero. Il problema della continuità non è troppo grave ma è decisamente strano.

  • Il Rancor di Jabba

Il rancor domestico di Jabba in Star Wars: Il Ritorno dello Jedi era un maschio di nome Pateesa, ma nell'episodio 5 di The Bad Batch la Clone Force 99 affronta un Rancor femmina di nome Muchi. L'implicazione era che Muchi è il Rancor che alla fine verrà ucciso da Luke Skywalker. È possibile che quello presentato in Il Ritorno dello Jedi fosse un altro, ma ciò fa semplicemente sembrare gli eventi descritti in The Bad Batch un po' meno importanti e/o interessanti.

Star Wars: The Bad Batch sta riscrivendo la continuità di Star Wars e alcuni dei retcon possono essere spiegati mentre altri, in particolare quelli che circondano la sopravvivenza dell'Ordine 66 di Kana Jarrus, richiedono semplicemente agli spettatori di decidere quale versione della storia preferiscono.

Star Wars: The Bad Batch è stata rinnovata per una seconda stagione che probabilmente includerà altri retcon, ma intanto scoprite anche tutti i clamorosi ritorni di che ci sono stati nella prima stagione di The Bad Batch.

Quanto è interessante?
2