di

I contenuti dedicati alla Galassia lontana lontana si stanno moltiplicando grazie a Disney+, ma c’è una serie che probabilmente non vedremo mai ed il recente ritorno di Seth Green, che ha lavorato in due episodi di Star Wars: The Bad Batch, ha risollevato la questione tra i fan.

La serie animata Star Wars Detours è stata annunciata in pompa magna (e con un trailer che vedete qui sopra) alla Star Wars Celebration VI nel 2012.

Cosa è successo da allora e perché non ne abbiamo più sentito parlare? Lucasfilm Animation ha collaborato con i co-creatorei di Robot Chicken, Seth Green e Matthew Senreich, per creare una serie comica dopo tre episodi di Robot Chicken speciali dedicati a Star Wars e di grande successo usciti tra il 2007 e il 2010.

Trentanove episodi di Star Wars Detours, della durata di circa sei minuti ciascuno, sono stati completati, con altre 62 sceneggiature che aspettavano solo di essere girate, ma nessuno di questi episodi è mai andato in onda.

Questo perché pochi mesi dopo l'annuncio di Detours, Lucasfilm è stata venduta alla Disney per 4,05 miliardi di dollari e lo studio ha accantonato Detours per concentrare tutte le sue energie su una nuova trilogia di film.

Ma ora che la Disney ha il proprio servizio di streaming e ha bisogno di quanti più contenuti possibili per catturare abbonati, perché non dovrebbero almeno dare un’occasione a Detours? Entertainment Weekly ha posto la domanda allo stesso Green, che ha risposto:

"Le conversazioni più recenti che ho avuto con chiunque fosse in grado di dirlo dicono che non è presto. Ci sono 39 episodi pronti per essere trasmessi ma li abbiamo finiti quasi 10 anni fa, quindi ci dovrebbe essere un po' di riconfigurazione del materiale esistente per renderlo qualcosa che Disney+ rilascerebbe come offerta Lucasfilm. E il modo in cui mi è stato spiegato è che non c'è abbastanza interesse per passare attraverso il processo che ci vorrebbe per pubblicarlo, e che non c'è interesse a rilasciare questo contenuto su Disney+ da Lucasfilm. Mi limito a riportare i fatti così come li ho a disposizione" ha spiegato.

Se Green non sembra troppo turbato dal fatto che tutto il suo lavoro nello show deve ancora trovare un pubblico, è perché può trarre conforto e orgoglio dal fatto che ha avuto modo di lavorare con George Lucas:

"Non ho davvero una posizione emotiva perché ho dovuto passare quattro anni di fila a fare qualcosa con George Lucas. Io e il mio partner, e tutte le persone che hanno avuto modo di lavorarci - gli artisti, gli attori, i registi e gli animatori - abbiamo tutti avuto la possibilità di creare qualcosa di Star Wars con l’uomo che l'ha creato. Ci siamo divertiti, ed è davvero tutto ciò che mi interessa. Ho avuto un'esperienza impagabile con uno dei miei più grandi eroi, e l'ho visto ridere e godersi tutte le cose che aveva creato, un momento prima che accettasse di venderli a qualcun altro."

Green si è affrettato a spiegare: "Non è che non mi importi se le persone non lo vedranno mai, è solo che alla fine non importa se nessuno lo vede, perché nessuno può togliere quest'esperienza a nessuno di noi. Mi piace pensare che abbiamo svolto bene il compito".

Detours includeva anche un cast vocale molto conosciuto nell’universo di Star Wars come Billy Dee Williams, Anthony Daniels e Ahmed Best, nonché altri personaggi famosi come Zachary Levi, "Weird Al" Yankovic, Andy Richter, Seth McFarlane, Donald Faison, Felicia Day e Joel McHale.

Quindi là fuori c’è una serie di Star Wars che probabilmente non vedremo mai, come vi sentite al riguardo? Fatecelo sapere nei commenti!

FONTE: EW
Quanto è interessante?
4