Stephen Amell accusato di razzismo: nuova bufera per la star di Arrow

Stephen Amell accusato di razzismo: nuova bufera per la star di Arrow
di

Dopo il recente licenziamento di Hartley Sawyer per Tweet razzisti una vera e propria bufera si è abbattuta sulle produzioni The CW e stavolta al centro della tempesta mediatica c'è Stephen Amell, volto storico del network.

Poche ore fa l'attore ed interprete di Oliver Queen ha commentato l'allontanamento di Sawyer da The Flash, ma nonostante le sue parole di condanna si trova egli stesso preso di mira da numerosi Tweet che lo accusano a sua volta di avere oidee razziste.

Durante un intervento la star dell'Arrowverse ha infatti commentato il clima di tensione che da settimane avvolge gli States:

"Il razzismo è un problema sistematico, ma non è un problema che mi è familiare perché non ne ho mai visto esempi da vicino. Ovviamente guardando il video dell'uccisione di George Floyd ad opera della polizia mi è tornato alla mente il caso di Trayvon Martin e di tanti altri simili. Tuttavia, secondo la mia personale opinione, tutte queste vicende sono state oscurate dalle ondate di violenza che ne sono scaturite. È questa la cosa che proprio non riesco a comprendere dell'attuale situazione negli Stati Uniti, perché in Canada non c'è mai stato nulla del genere. Mai".

Dopo queste dichiarazioni l'intero popolo dell'uccellino azzurro si è scagliato contro l'attore, riservandogli Tweet poco gentili quali:

"Si f**ta Stephen Amell, ne abbiamo abbastanza del suo modo di fare razzista, lui e sua moglie vanno avanti da troppo."

"Sono anni che Stephen Amell dice ca***e. È uno str***o razzista e misogino e la CW lo ha protetto per anni. Adesso si è finalmente mostrato per quello che è".

Questi e altri commenti sono riportai in calce, mentre per altri dettagli sul caso Sawyer vi suggeriamo il nostro approfondimento sul futuro di The Flash dopo il licenziamento dell'attore.

FONTE: wgtc
Quanto è interessante?
2