Stephen Amell: non chiamatelo 'Flashverse' dopo il finale di Arrow

Stephen Amell: non chiamatelo 'Flashverse' dopo il finale di Arrow
di

Con l'ottava stagione Arrow terminerà, lasciando i fan dell'universo The CW orfani del buon Oliver Queen. Quello che tutti, per 'anzianità' e affezione, hanno sempre chiamato Arrowverse, però, dovrà continuare a chiamarsi così anche dopo il finale dello show su Freccia Verde. A lanciare questo appello è direttamente Stephen Amell.

L'interprete di Oliver Queen nella lunga e fortunata serie TV incentrata sull'eroe DC ha partecipato al Fan Expo Boston, durante il quale ha rilasciato qualche dichiarazione in merito al futuro dell'Arrowverse. Dopo l'addio di Freccia Verde di sicuro il personaggio principale dell'universo televisivo sarà Barry Allen/Flash, ma nonostante questo Amell non vuole che i fan inizino a chiamarlo... Flashverse.

Ecco la sua dichiarazione:

"Penso che, per definizione, una volta che il nostro show sarà concluso il Barry Allen di Gran Gustin diventerà il punto centrale di questo universo, e sono sicuro che Grant svolgerà un gran lavoro. Solo... non iniziate a chiamarlo 'Flashverse'... Continuate a chiamarlo Arrowverse. Insomma... dopotutto i primi siamo stati pur sempre noi!".

Arrow è stata, in effetti, la prima serie TV a inaugurare un lungo corso di produzioni in continuity tra loro. Dopo tre stagioni arrivò Flash, nel 2014, mentre l'anno successivo toccò a Supergirl della CBS (prima di essere acquistata da The CW). Un anno dopo, infine, arrivarono gli eroi di Legends of Tomorrow mentre, il prossimo autunno, l'Arrowverse accoglierà il debutto di Batwoman.

Voi cosa ne pensate? Continuerete a rispettare il ricordo di Arrow, chiamando questo universo Arrowverse?

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1