Stephen Dorff di True Detective svela i motivi dietro la sua parte nella serie Deputy

Stephen Dorff di True Detective svela i motivi dietro la sua parte nella serie Deputy
di

Mentre si parla già di una potenziale quarta stagione di True Detective, Stephen Dorff, attore apparso nelle puntate più recenti della serie creata da Nic Pizzolatto, ha spiegato i suoi motivi dietro la sua presenza nello show di Fox intitolato Deputy.

Nel corso della sua carriera da attore Stephen Dorff non aveva mai nascosto il suo pensiero riguardo i programmi procedurali: "Odio la network TV e non apparirei mai in uno show tipo CSI", erano state le sue parole riguardo una sua eventuale presenza in una serie di questo tipo, ma l'opera intitolata "Deputy" e prodotta da David Ayer sembra averlo convinto del tutto, in quanto sarà proprio lui il protagonista.

Ecco cosa ha da dire a riguardo: "Questa serie ha molto più fegato, penso sia come un programma della TV via cavo, ma creato per un'emittente normale con le regole solite da seguire. Ma tentiamo sempre di andare oltre le regole e anche il network ci aiuta in questo".

Sembra quindi che l'estrema originalità della serie, ambientata in una contea californiana, abbia convinto l'attore a tentare la parte dello sceriffo Bill Hollister. Deputy non è ancora disponibile in Italia, ma se siete curiosi di vedere l'attore in azione vi lasciamo con la nostra recensione della terza stagione di True Detective.

FONTE: thewrap
Quanto è interessante?
1