La storia d'amore tra i protagonisti di Good Omens non è come le relazioni tra umani

La storia d'amore tra i protagonisti di Good Omens non è come le relazioni tra umani
di

Mentre Michael Sheen parla di un eventuale seguito di Good Omens, l'autore del libro Neil Gaiman ha parlato della complicata relazione sentimentale dei due protagonisti dello show prodotto dagli Amazon Studios.

Sono in molti infatti a considerare il loro legame come una relazione omosessuale, essendo l'angelo e il demone protagonisti del libro interpretati da due uomini, ma la loro natura di esseri spirituali pone dei problemi a riguardo. A parlarne è lo stesso Neil Gaiman, che nonostante ha più confermato il loro legame sentimentale, ha anche spiegato che non è corretto definirli una coppia omosessuale: "Sono un angelo e un demone, non due uomini".

Ha poi dato una risposta più dettagliata rispondendo ad una domanda posta dai giornalisti di Digital Spy: "Gli angeli non hanno un sesso, a meno che non decidano esattamente a riguardo. Mi piace il fatto che Crowley e Aziraphale... sono due esseri eterei e del mondo occulto, quindi non capiscono neanche bene cosa sia un mammifero, e di sicuro non capiscono concetti complicati come il genere".

Nel tweet dell'autore che potete leggere in calce alla notizia, ha comunque confermato che tra i due esiste una storia d'amore. In attesa di scoprire come continuerà questa vicenda vi lasciamo con le nostre prime impressioni di Good Omens.

FONTE: digitalspy
Quanto è interessante?
3