Stranger Things 3: e se il destino di uno dei protagonisti non fosse segnato?

Stranger Things 3: e se il destino di uno dei protagonisti non fosse segnato?
di

La terza stagione di Stranger Things è finamente approdata su Netflix, e in molti si sono fiondati sul divano e si sono dati al binge-watching estremo per guardarla tutta di un fiato. Per quelli che invece ancora non fossero arrivati al finale, raccomandiamo di proseguire a loro rischio nella lettura della news, che contiene spoiler.

Finalmente infatti Stranger Things 3 mette i ragazzi di Hawkins contro il Mostro Ombra (Mind Flayer in lingua originale), e nel tentativo di sconfiggere la terribile minaccia, le cose non sono andate del tutto per il verso giusto.

La situazione è stata risolta infatti dal sacrificio dello Sceriffo Hopper, che sembra sia rimasto ucciso durante il tentativo di Joyce di mettere fine al terribile esperimento russo. Quel "sembra" però non è messo lì a caso.

Sono in molti già a speculare su un possibile ritorno del personaggio nella quarta stagione dello show, dato che il corpo dello sceriffo non viene effettivamente mai mostrato, nonostante alcuni soldati russi presenti nella stessa stanza siano stati completamente disintegrati dall'azione di Joyce.

Come se non bastasse, nella scena post-credits di Stranger Things 3, viene menzionato da alcuni soldati russi, "The American", l'americano. Hopper potrebbe dunque essere tenuto prigioniero da questi ultimi?

Si tratta ovviamente di speculazioni, che troveranno risposta solamente nella quarta stagione dello show, ma gli amanti del personaggio hanno almeno una speranza a cui aggrapparsi.

Voi che ne pensate?

FONTE: Comic Book
Quanto è interessante?
4