Netflix

Stranger Things 3: si era pensato a tutt'altro tema per il momento musicale di Dustin

Stranger Things 3: si era pensato a tutt'altro tema per il momento musicale di Dustin
di

Attenzione nell'articolo sono contenuti spoiler circa il finale della terza stagione di Stranger Things, quindi non proseguite nella lettura se non volete rovinarvi la sorpresa. Sorpresa che riguarda un determinato momento dell'ultimo episodio.

Stiamo parlando infatti del momento in cui Dustin e Suzy, comparsa finalmente verso la parte conclusiva dell'ultimo episodio della terza stagione, cantano ai rispettivi walkie talkie il tema de La storia infinita, ovvero la canzone The NeverEnding Story interpretata dal cantante britannico Limahl nel 1984, anno di uscita del film.

Ebbene, nel corso di un'intervista concessa a Entertainment Weekly, i creatori dello show Matt e Ross Duffer hanno rivelato che quel particolare momento musicale è stato quasi tagliato dallo show e che in un primo tempo era stato pensato con una canzone del tutto diversa da quella poi scelta e finita nel montaggio definitivo. Le scelte sulla canzone sono state diverse, ma "a un certo punto avrebbero dovuto cantare la canzone degli Ent presa da Il Signore degli Anelli", ha spiegato Matt. "Ma poi ci siamo detti, 'beh Amazon sta facendo il suo show sul Signore degli Anelli e questo probabilmente non piacerà a Netflix'".

"Poi ci venne in mente qualcos'altro, credo sia stato Curtis il nostro sceneggiatore ad avere l'idea, un'idea certamente migliore che era il tema musicale de La storia infinita", ha aggiunto Ross. "Girare quella sequenza è stata certamente tra le cose più divertenti fatte in questa stagione. Era semplicemente grandiosa".

La canzone viene nuovamente cantata nei minuti finali dell'episodio da Max e Lucas allo scopo di infastidire e prendere in giro Dustin. Una delle ragioni per cui il momento musicale è stato inserito per spezzare la tensione di ciò che di drammatico stava accadendo sullo schemo era anche di dare la possibilità a Gaten Matarazzo di mostrare il suo talento vocale. Ricordiamo che il giovane attore, bne prima di Stranger Things è stato nel cast dei musical di Broadway di Les Misérables e di Priscilla, Queen of the Desert.

Il tema de La storia infinita, lo ricordiamo, fu composto da Giorgio Moroder, mentre alla voce troviamo Beth Anderson e, come detto, Christopher “Limahl” Hamill, che era da poco uscito dal gruppo musicale dei Kajagoogoo.

Su queste pagine potete leggere la nostra recensione della terza stagione di Stranger Things, che ha battuto ogni record di visioni su Netflix.

FONTE: EW
Quanto è interessante?
3