Netflix

Stranger Things 4: cosa nasconde quel non siamo più ad Hawkins?

di

Non possiamo che toglierci il cappello davanti alla capacità di Netflix e dei Duffer Brothers di mantenere alta la tensione in vista di ogni nuova stagione di Stranger Things: il putiferio scatenatosi dopo l'annuncio della quarta stagione della serie è un esempio lampante della loro abilità.

Sono bastate poche parole alla fine del breve video postato su YouTube per l'occasione, infatti, a dare il via a una serie di speculazioni che difficilmente si fermeranno in tempi brevi. Le parole in questione, come avrà intuito chiunque di voi abbia visto il video, sono: "Non siamo più ad Hawkins".

Come qualcuno ipotizza il riferimento potrebbe essere alla cosa più banale, e cioè il trasferimento dei Byers a cui abbiamo assistito durante le sequenze finali di Stranger Things 3. Risulta difficile, però, credere che si sia voluto creare un tale alone di mistero intorno a qualcosa di così scontato. Ecco allora che mille teorie stanno già prendendo piede: la più diffusa, stando a quanto leggiamo sui social, parla della possibilità che Stranger Things 4 si addentri in un discorso relativo ai viaggi nel tempo, mentre un'altra ci ricorda che in Siberia c'è un americano (Hopper? Chi lo sa!) prigioniero dei russi che aspetta soltanto di essere salvato.

Hawkins o no, una cosa è certa: il Sottosopra è ancora lì, più pericoloso che mai, e tutti quanti noi non vediamo l'ora di tornarci.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
3