Stranger Things, una chiacchierata con Dacre Montgomery

Stranger Things, una chiacchierata con Dacre Montgomery
di

Attenzione: questo pezzo contiene spoiler sulla terza stagione di Stranger Things. Se non avete già visto tutti gli episodi, vi consigliamo di rimandarne la lettura. Se invece siete già in pari o volete semplicemente sapere cosa ha da raccontare Dacre Montgomery sullo show targato Netflix, prego, proseguite pure.

Ce lo aveva decisamente anticipato: Dacre Montgomery, l'interprete di Billy Hargrove in Stranger Things, ci aveva già dato degli indizi sulla direzione che avrebbe preso il suo personaggio, e su come sarebbero potute andare a finire le cose per Billy, che già non era esattamente Mr. Simpatia, poi dopo il Mind Flayer...

Ora il ragazzo va più a fondo, e racconta un pò il suo (really) bad boy.

"Non credo che [Billy] sia semplicemente cattivo. Credo che sia pura malvagità, per utilizzare un cliché. È davvero malvagio in questa stagione, ma l'elemento sovrannaturale ora incorporato lo rende parecchio interessante, e oscuro, e a tratti orribile, ma spero che le scelte lo rendano interessante e differente".

Ma per una interpretazione del genere, a chi può essersi ispirato?

"[Mi sono ispirato a] Jack Nicholson, ma non tanto al personaggio, quanto all'attore" spiega Montgomery "Sono le sue scelte imprevedibili in fatto d'interpretazione che lo rendono un'attore così interessante. Mi piace pensare che qualcosa di simile si sia visto già nella seconda stagione, ma nella terza ci sono davvero delle forti somiglianze con il suo personaggio in The Shining. È stato davvero interessante misuramici, e anche molto forte".

La terza stagione di Stranger Things è attualmente disponibile su Netflix.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
6