Stranger Things, Joe Keery e Maya Hawke sul coming out di Robin

Stranger Things, Joe Keery e Maya Hawke sul coming out di Robin
di

Ad un anno dall'uscita della terza stagione di Stranger Things, una sequenza che coinvolge Steve e Robin è rimasta nel cuore degli spettatori, che la considerano una delle sequenze maggiormente iconiche del terzo ciclo di episodi dello show dei fratelli Duffer. Si tratta del momento in cui Robin dichiara la propria omosessualità a Steve.

In una recente intervista, Joe Keery e Maya Hawke hanno affrontato proprio quell'aspetto della serie, parlando delle emozioni che hanno provato girando quelle scene:"È stato gratificante arrivare a quell'ultima sequenza in mezzo a tutta quella folle merda soprannaturale che stava accadendo, fare una sequenza che sembrasse abbastanza onesta e reale. La parte action è davvero divertente ma è sempre bello quando hai l'occasione di poter girare una o due scene di tre pagine da fare per intero, specialmente in uno show con così tanti personaggi" ha dichiarato Keery.

Maya Hawke gli fa eco:"Sono stata davvero contenta per un semplice motivo. Ci sono molte ragioni complicate ma la semplice ragione è che penso sia davvero incredibile mostrare un tipo di relazione maschio-femmina sullo schermo che non riguarda il sesso. Il più delle volte c'è un sottotesto in una direzione o in un'altra, e per Steve e Robin in realtà non lo è.
Anche se Steve pensa per un po' che lo sia o è confuso, appena gli viene tolta la possibilità si rituffa lo stesso nell'amicizia, che diventa ancor più profonda. Questo dettaglio è stato molto importante per me, non solo perché è il primo personaggio LGBTQ+ ma anche perché è una delle poche amicizie intime tra uomo e donna in tv, è stato davvero bello per me".
Su Everyeye trovate la recensione della terza stagione di Stranger Things e le citazioni e canzoni di Stranger Things 3.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
4