Stranger Things: possibilità di uno spin-off su Jim Hopper?

Stranger Things: possibilità di uno spin-off su Jim Hopper?
di

Adam Christopher, l'autore di Darkness At The Edge Of Town - il nuovo libro di Stranger Things - avrebbe rivelato che il materiale per uno spin-off sullo Sceriffo Hopper ci sarebbe, e che è stato scritto in modo da poter essere facilmente adattato per un'eventuale trasposizione televisiva.

"Il libro inizia che ci troviamo a New York, e include il blackout. Quando l'ho scritto, avevo effettivamente in mente una struttura episodica" afferma l'autore in un'intervista.

"Potete quindi immaginare che se ne facessero otto episodi, come in Stranger Things, il blackout sarebbe uno dei momenti chiave degli ultimi due. Questo ritmo e questa struttura si prestano decisamente a essere adattate".

Le vicende narrate nell'opera di Christopher esplorano il passato di Jim Hopper (David Harbour) come Detective della Squadra Omicidi a New York.

"Abbiamo visto degli stralci del suo passato nello show, perchè ovviamente è un veterano del Vietnam. E sappiamo che è stato a New York perché Eleven trova una scatola nascosta sotto al pavimento nella seconda stagione. Questa è la prima volta che abbiamo avuto occasione di vedere come fosse la sua vita e la sua famiglia prima che tutto cambiasse" continua lo scrittore.

"La vita di Hopper è come divisa in due: prima del Vietnam e dopo il Vietnam, che é stata una parte estremamente rilevante della sua vita. Quando è morta Sara, è diventato tutto obsoleto. Qualcosa di smarrito nel tempo. Questa è la prima volta che vediamo qualcosa che è accaduto prima della morte di Sara."

Finora sono stati realizzati diversi romanzi ispirati al mondo di Stranger Things, in virtù di un accordo di collaborazione tra Netflix e Penguin Random House, mentre la terza stagione della serie creata dai Duffer Brothers tornerà il 4 luglio su Netflix.

Quanto è interessante?
3