di

Stranger Things, che si prepara ad arrivare sulla piattaforma di streaming con la quarta stagione, ha portato con sé numerosi elementi curiosi e intriganti tra cui il destino di Undici (Millie Bobby Brown) e quello del Demogorgone.

Qualche tempo fa vi avevamo già parlato di alcune intriganti teorie su ciò che potrebbe accadere nella quarta stagione di Stranger Things e una di queste riguardava proprio il personaggio di Undici. Secondo alcuni, infatti, nella prossima stagione il personaggio interpretato da Millie Bobby Brown potrebbe mostrarsi più oscuro e se, in realtà, Undici e il mostro del Sottosopra fossero la stessa cosa?

Sì, siamo consapevoli che sembra una teoria folle, ma seguite attentamente il ragionamento descritto da un video YouTube realizzato dallo youtuber UPROXX e spiegato tramite l'uso di un’animazione. Nel video viene spiegato che Undici è rimasta per anni prigioniera del laboratorio di Hawkins dove è stata disumanizzata a causa di esperimenti dove le sono state somministrate droghe per alterarne la mente e accrescerne le abilità telecinetiche. Il mostro, quindi, potrebbe essere una manifestazione fisica delle paure e del terrore che ha provato.

Tra l'altro la prima volta che Unidici vede il mostro, non si trova nel sottosopra, bensì in un luogo remoto, oscuro e tetro in cui entra dopo essere caduta in un profondo stato di trance. Questo potrebbe voler dire che in realtà Undici è entrata nella sua stessa coscienza scoprendo che il mostro è una parte di lei. Potrebbe sembrare assurdo, sicuramente lo è, ma il concetto di “dualità conflittuale” è onnipresente in Stranger Things.

In una delle prime scene della prima stagione dello spettacolo, i ragazzi incontrano un Demogorgone mentre giocano a Dungeons & Dragons e questo diventa subito il nome con cui identificano il mostro del Sottosopra. Il Demogorgone stesso è un mostro a due teste con una duplice natura in conflitto perenne con se stesso. Un lato distruttivo, come il mostro e un lato ingannevole, come Undici. I due lati sono parte l’uno dell’altro, ma sono costantemente in guerra, come Undici e il mostro. In una scena ben precisa, Stranger Things mostra alcune importanti citazioni alla cultura pop degli anni '80 e osserviamo Mike mentre ha in mano una copia del fumetto X-Men 134. Potrebbe voler dire nulla o tutto, poiché si tratta di un numero famoso in cui Jean Grey, telecinetica come Undici, rivela a pieno i suoi poteri diventando Phoenix, un personaggio positivo, e poi Dark Phoenix, uno negativo.

Il Sottosopra e il mondo reale, inoltre, sono l’immagine speculare l’uno dell’altro. Hanno gli stessi edifici, gli stessi luoghi, ma uno è polveroso, grigio, oscuro e spaventoso, mentre l’altro è luminoso e famigliare. Nel corso del combattimento finale, quando Undici alza la mano verso il mostro, lui alza la mano a sua volta, nello stesso identico modo, come se fossero il riflesso l’uno dell’altra. Ad un certo punto, Undici grida persino: “Sono io il mostro“. Quando il mostro scompare, anche Undici scompare con lui nello stesso identico momento, suggerendo che non avrebbe potuto distruggere il mostro senza distruggere anche se stessa.

Nella terza stagione Undici perde i suoi poteri e se nella quarta stagione li recuperasse mostrando tutta la sua vera natura oscura? Non sarebbe poi tanto remota come idea. A proposito della quarta stagione di Stranger Things, quando potrebbe uscire?

Quanto è interessante?
6