Suburra 3: chi sono gli ZIngari nella realtà? Tutto sui "sinti" di Spadino e Manfredi

Suburra 3: chi sono gli ZIngari nella realtà? Tutto sui 'sinti' di Spadino e Manfredi
di

Dopo tre stagioni, siamo arrivati alla conclusione di Suburra. La serie che ha seguito le vicende della corruzione e della mafia nella Roma del "Mondo di Mezzo", è finita non senza incredibili colpi di scena, al punto da portarci a scrivere un focus sulla spiegazione del finale di Suburra 3. Inoltre, abbiamo dedicato alla serie alcune FAQ.

Per non lasciarvi orfani della popolare serie italiana targata Netflix, infatti, abbiamo trattato le connessioni tra il film e la serie di Suburra, o anche chi siano gli Adami di Suburra. Oggi, invece, torniamo nuovamente a parlarvi delle origini "reali" dello show, parlandovi della particolare storia che ha portato alla genesi degli Anacleti, una delle famiglie più importanti di tutta la serie.

Partiamo da una piccola specificazione: perché gli Anacleti vengono chiamati "zingari"? La motivazione deriva dal fatto che la famiglia sia conosciuta come un clan di sinti, ovvero delle etnie di tipo nomade che si sono stabilite in Europa, le cui origini si suppone siano dell'India o del Pakistan. Tendenti a essere delle famiglie numerose, spesso decidono di stanziarsi più stabilmente in alcune parti dove trovano particolari attività remunerative o condizioni favorevoli di sviluppo.

Esiste quindi una connessione tra gli "zingari" degli Anacleti di Suburra e alcune figure di famiglie di "sinti" veramente esistenti? La risposta è sì, e l'ispirazione pare piuttosto evidente: gli Anacleti sono liberamente ispirati alla famiglia dei Casamonica. La famiglia dei Casamonica è originaria dell'Abruzzo e del Molise, ed è un gruppo di sinti stanziali che hanno deciso di stabilirsi a Roma negli anni '70.

Con il tempo, i Casamonica sono diventati una delle organizzazioni criminali più conosciute a Roma, con un raggio d'azione in grado di arrivare sino al litorale laziale. Per quanto riguarda le attività, il clan si è occupato di diversi campi, tra cui l'edilizia, l'amministrazione e gli investimenti capitali, fino ad arrivare al mondo della politica; inoltre, le attività del clan si sono svolte anche nel traffico di stupefacenti.

E mentre vi lasciamo alla nostra recensione di Suburra 3, ora la palla passa a voi: conoscevate l'ispirazione degli Anacleti di Suburra? Pensate che sia stata trasposta bene nella serie televisiva? fatecelo sapere, come sempre, con un bel commento nello spazio dedicato!

Quanto è interessante?
2