Supergirl, interpretare un supereroe transgender è stato molto difficile per Nicole Maines

Supergirl, interpretare un supereroe transgender è stato molto difficile per Nicole Maines
di

La quinta stagione di Supergirl di è conclusa e per l'occasione Nicole Maines è tornata a parlare di Dreamer, il primo personaggio transgender dell'universo supereroistico televisivo.

"Quando ho iniziato ad interpretare Nia ero davvero nervosa all'idea di rappresentarla in un modo che non fosse positivo. Avevo paura di farla apparire come qualcuno che compie delle scelte sbagliate o che reagisce in maniera sbagliata a ciò che le capita. Avevo bisogno che avesse successo. Sentivo il bisogno che Dreamer e Nia fossero impeccabili", ha rivelato a Variety.

In effetti non deve essere facile svolgere un lavoro pionieristico come il suo. Nia è stata introdotta nella quarta stagione e si è ritagliata subito un ruolo di primo piano all'interno del team di Supergirl, e nel cuore di molti fan appartenenti alla comunità transgender.

"Tutto ciò che succede a personaggi del genere si riflette sul resto della comunità trans. Dobbiamo essere niente di meno che perfetti, altrimenti gli errori si rifletteranno in maniera sbagliata su tutti noi".

Ha concluso mettendo in chiaro che le sue parole si riferiscono alla rappresentazione dei personaggi e non alla loro natura: "Possiamo guardarli e dire 'Sono solo persone. Commettono errori. Possono anche essere delle cattive persone, potrebbero non essere perfette'.

Per chi volesse saperne di più sulla quinta stagione, ecco la nostra recensione di Supergirl 5.

Quanto è interessante?
1