Supernatural 13: Singer ci parla del rapporto fra Jack e i fratelli Winchester

di
Sin dal suo esordio, avvenuto ormai nel settembre 2005, Supernatural ha sempre presentato una lunga e travagliata storia di conflitti padre-figlio. Ora che l’uscita della tredicesima season première è ormai alle porte, Robert Singer anticipa un interessante dettaglio riguardante l'immediato futuro di Sam e Dean Winchester.

Attenzione possibile Spoiler

Secondo quanto dichiarato da Singer, nella nuova stagione esploreremo un lato ancora inedito dei fratelli Winchester, in quanto i due dovranno infatti comportarsi da genitori adottivi per il figlio di Lucifero. Queste sono state le parole del co-showrunner: “Vederli a che fare con l’affascinante e al contempo spaventosa progenie di Lucifero darà allo show la possibilità di esplorare un lato sconosciuto dei ragazzi.

Sebbene non siano stati i Winchester a procreare il figlio di Lucifero, i due si sono ritrovati a dover prendersi cura del nephilim al termine della precedente stagione, quando Lucifero è stato imprigionato assieme a Mary in un’altra dimensione e Castiel è stato ucciso dall’Angelo Decaduto. Gli ultimi minuti dello scorso finale di stagione ci avevano infine mostrato Sam alle prese con una versione cresciuta di Jack.

Quando la nuova stagione esordirà sulla rete statunitense The CW, Jack non sarà però un adolescente qualsiasi: se il ragazzo, ad esempio, attraversasse una “fase emo”, il mondo intero potrebbe correre dei gravi rischi! Il nephilim deterrà infatti un potere tanto vasto da permettergli all’occorrenza di seminare il caos, ma dal momento che Castiel -prima di morire- credeva in lui, Sam e Dean decideranno di tenere d'occhio Jack per assicurarsi che la previsione dell’Angelo si avveri.

Sarà interessante osservare i nostri ragazzi nei panni di genitori, peccato solo che John Winchester non possa vederli nel ruolo un tempo appartenuto a lui. Quante possibilità ci sono, tuttavia, che i due cacciatori si rivelino genitori migliori del loro padre?