Supernatural: 3 curiosità sullo show che forse non sapete

Supernatural: 3 curiosità sullo show che forse non sapete
di

Dopo oltre un decennio, nonostante sia terminata da qualche anno, Supernatural rimane uno degli spettacoli di genere più popolari in televisione e ha un gruppo di superfan che nessun'altra serie può vantare.

Se avete iniziato a seguire Sam e Dean Winchester nel 2005, quando lo spettacolo è iniziato e avete continuato a seguire lo show fedelmente per tutti questi anni, è probabile che voi siate dei superfan. Tuttavia, essere uno spettatore fedele non significa sapere tutto quello che è successo in Supernatural nelle ultime 15 stagioni, sia davanti che dietro una telecamera, allora ecco 3 curiosità che forse non conoscevate.

  • Misha Collins non sopportava la voce profonda di Castiel

Quando Collins ha accettato il ruolo di Castiel, ha fatto delle scelte molto forti per quanto riguarda il suo personaggio. Scegliere di applicare una voce profonda è stato uno di questi. È una decisione con cui afferma di aver avuto qualche problema a riconciliarsi nel corso degli anni:

"Ho pensato che avrei dovuto dargli una voce davvero imponente e potente, qualcosa di cui ora mi pento perché lo faccio da sei anni e ci sono sicuramente momenti in cui devo andare a casa e bere acqua calda e limone per combattere il mal di gola."

Quando l'attore si è unito per la prima volta allo show nella stagione 4, l'idea di Collins era quella di abbinare l'intensità del modo in cui parlava con il potere dell'Angelo. Ovviamente, un'entità in grado di rompere finestre e far esplodere i televisori aveva bisogno di una voce potente, ma l'attore aveva firmato solo per tre episodi. Quando, però, i fan iniziarono ad amarlo e a chiederlo a gran voce il suo minutaggio nello spettacolo è aumentato a dismisura e la voce è stato un bel problema.

  • Richard Speight Jr. (Gabriel) ha diretto cinque episodi di Supernatural

Speight in realtà ha iniziato la carriera di regista nel 2000, quando non solo ha recitato, ma ha co-diretto il film indipendente North Beach. Da allora ha diretto America 101, Kings of Con (che ha anche scritto insieme a Rob Benedict) e cinque gloriosi episodi di Supernatural. Questi sono stati: "L'amico immaginario", "Una lancia mortale", "Magie e vecchi merletti", "Guerra dei mondi" e "Lavoro incompleto" andato in onda il 26 aprile 2018.

  • L'abito di Castiel è basato sul personaggio dei fumetti Constantine

Il trench color kaki, l'abito scuro, la camicia bianca abbottonata e la cravatta scura sono sicuramente diventati sinonimo del personaggio di Castiel, tuttavia il creatore Eric Kripke gli ha dato per la prima volta quell'aspetto per assomigliare al personaggio dei fumetti DC di John Constantine. La scelta del guardaroba alla fine ha scatenato una sorta di controversia tra i fan di Supernatural e Hellblazer. Quando lo spettacolo Constantine è andato in onda su NBC nel 2014, i fan di Supernatural non hanno potuto fare a meno di notare le somiglianze tra i due. Anche se Kripke non ha mai tenuto segreta la sua ispirazione, alcuni spettatori non si erano resi conto che il personaggio di John Constantine esistesse per primo, quindi ha innescato una leggera guerra tra i fan.

Non ci resta che attendere la serie prequel di Supernatual, intitolata The Winchesters, che si concentrerà sui genitori dei due protagonisti della serie principale: John e Mary, apparsi occasionalmente anche in Supernatural con le sembianze di Jeffrey Dean Morgan e Samantha Smith. Padalecki, comunque, non è riuscito a nascondere la delusione per non essere stato incluso nel prequel di Supernatural annunciato da Ackles.

Quanto è interessante?
1