Supernatural, Andrew Dabb: "Ecco come sarebbe dovuto essere il finale"

Supernatural, Andrew Dabb: 'Ecco come sarebbe dovuto essere il finale'
di

Dopo molti anni abbiamo dovuto salutare Supernatural, con un finale agrodolce che non ha per nulla convinto il pubblico ma, sembra che i piani originali fossero altri e ora Andrew Dabb ha deciso di rivelare cosa era stato originariamente previsto prima della pandemia.

Come ormai sappiamo piuttosto bene, nell'ultimo episodio di Supernatural abbiamo assistito al sacrificio di Dean, mentre Sam ha proseguito normalmente la sua vita, diventando padre e marito e giungendo alla morte solo per cause naturali. Dopo molti anni poi, i fratelli Winchester si sono rincontrati in Paradiso.

In un nuovo libro fotografico dello scenografo di Supernatural Jerry Wanek che celebra le 15 stagioni dello show, Dabb riflette su uno dei set finali che non è stato utilizzato.

"Dean sarebbe sempre finito in paradiso, e avremmo sempre visto la vita di Sam procedere velocemente e felicemente, ma quegli ultimi momenti avrebbero dovuto svolgersi da qualche altra parte".

Lo showrunner ha poi aggiunto: "Quando Bob Singer e io ci siamo seduti per parlare della stagione 15, e della nostra inevitabile fine, abbiamo pensato a qualcosa che sembrava una versione appropriata per il paradiso di Sam e Dean con tutte le persone che i ragazzi avevano incontrato lungo la strada (o, a almeno, quelli che potevano volare a Vancouver) in una Roadhouse ricostruita, mentre la band Kansas suonava la nostra sigla: "Carry on Wayward Son".

Purtroppo però, la pandemia in atto ha costretto i produttori a cambiare i loro progetti iniziali, in quanto era praticamente impossibile far spostare così tante persone e tenerle in quarantena per più di due settimane in Canada.

Se vi siete persi qualche pezzo, date uno sguardo alla spiegazione del finale di Supernatural.

FONTE: digitalspy
Quanto è interessante?
2