Supernatural: i produttori volevano Bruce Campbell per il ruolo di John Winchester

Supernatural: i produttori volevano Bruce Campbell per il ruolo di John Winchester
di

Da cacciatore di demoni a padre amorevole e cacciatore di demoni è un attimo, almeno per Bruce Campbell, che inizialmente venne adocchiato dalla produzione The CW per il ruolo di Jonh Winchester in Supernatural, successivamente affidato a Jeffrey Dean Morgan.

Gli amanti del cinema di Sam Raimi, e non solo, conoscono Campbell per il suo iconico Ash Williams: il personaggio è l'intrepido (e improbabile) eroe della trilogia de La Casa, in inglese The Evil Dead, sviluppata e distribuita tra il 1978 e il 1992. Tra comicità demenziale e avventure splatter, la saga è diventata un vero cult tanto che già nel 1984 venne distribuito un videogioco per Commodore 64, mentre negli negli anni '2000 sono stati realizzati due remake diretti da Fede Álvarez. In seguito Campbell ha ripreso il ruolo per la serie Ash vs Evil Dead, ideata da Raimi insieme al fratello Ivan e trasmessa tra il 2015 e il 2018. Ma torniamo a Supernatural.

Il personaggio di John Winchester, padre di Sam e Dean, appare nella serie in diversi momenti della sua vita: sia in giovane età che in "età da nipoti". L'idea iniziale era di far interpretare il John giovane a Morgan e quello più attempato a Campbell. In seguito si decise di invecchiare tramite make-up la star di The Walking Dead e di assegnargli entrambi i ruoli.

La notizia su Campbell arriva dal protagonista Jensek Ackels, che ha rivelato: "Era l'unico attore che volevano, ma alla fine non riuscirono a coinvolgerlo, non so se perché già impegnato [in Ash vs Evil Dead, ndr.] o per atri motivi. Così si rassegnarono all'idea e decisero di invecchiare Jeff e fargli recitare una versione più vecchia di sé stesso".

Intanto, Supernatural si avvia alla sua conclusione, dopo aver dato il via alle riprese dell'ultimo episodio, e, per approfondire la sua carriera, scoprite le 5 migliori interpretazioni di Jensen Ackles oltre Suernatural.

FONTE: cb
Quanto è interessante?
1