The 100: la classifica dei personaggi, dal peggiore al migliore

The 100: la classifica dei personaggi, dal peggiore al migliore
di

Quando iniziò The 100, i cento erano un gruppo di delinquenti che lottavano per sopravvivere sulla Terra. Tuttavia verso la fine della prima stagione abbiamo già cominciato a vedere le prime differenze. In seguito, tutti hanno imparato cosa significasse prendere decisioni di vita o di morte.

Tutti, chi più e chi meno, hanno mostrato lo sviluppo del personaggio durante le sette stagioni poiché le loro vite quasi lo obbligavano. Tuttavia, alcuni hanno sperimentato più di altri a causa della loro quantità di tempo nello show o di quanto fossero coinvolti nelle enormi scelte da compiere. Vediamo insieme, quindi, chi sono i migliori e i peggiori personaggi di The 100.

Partiamo, purtroppo, da Echo non perché non mostra il suo sviluppo, ma perché questo ha più spazio fuori dallo schermo. Echo riceve un flashback nella settima stagione che mostra quando ha cambiato la sua lealtà a Spacekru. Tuttavia, non ci sono mai altre scene che mostrano il legame di Echo con qualcuno diverso da Bellamy. Lei è parte integrante del gruppo dalla quinta stagione in poi, ma a volte risulta fuori posto perché non sa bene cosa accade nel corso dei sei anni e in particolare allo spettatore manca proprio il passato del personaggio quando stava su Sky Ring.

Troviamo poi Monty che cresce molto, ma rimane forse un po' troppo stabile e irrealisticamente coerente con le sue idee. Monty è, in molti modi, una roccia stabile del gruppo, ma nonostante alcuni eventi importanti, non ha preso molte decisioni impossibili. Monty avrebbe anche potuto combattere per aiutare i suoi amici, ma non ha mai voluto entrare in guerra. Anche verso il finale sceglie di rimanere sveglio con Harper per avere una vita felice invece di lottare per sopravvivere.

L'arco narrativo di Abby è più una spirale verso la cattiveria. Le sue scelte sull'Arca potrebbero aver fatto arrabbiare alcuni spettatori, ma diventa qualcosa di molto peggio dopo aver toccato il suolo. Abby lotta come una leader e da lì le cose peggiorano. Va davvero fuori dai binari nella quinta stagione tanto da suggerire il cannibalismo e si scontra contro Octavia proprio per queste scelte "alimentari". Nella sesta stagione, Abby è così consumata dal tentativo di salvare Kane che non si rende conto che sua figlia è in pericolo.

Quando Murphy ha incontrato Emori, lei era proprio come lui. Scacciata e disperata per sopravvivere, Emori stava cercando se stessa e non era interessata ad aiutare gli altri. Ma, dopo aver collaborato con Murphy, Emori ha iniziato a prendersi cura di lui, e i due si sono uniti mentre l'apocalisse stava per arrivare. Nello spazio, Emori è diventata amica di Raven, imparando a conoscere tecnologia e ingegneria. Nel finale della serie arriva a mettere al primo posto la razza umana rispetto alla sua vita. Questa è una differenza drastica della prospettiva che aveva Emori sulla vita quando è stata presentata per la prima volta.

Raven è, forse, la persona più intelligente dello show. Capace di costruire qualsiasi cosa, Raven ha contribuito a salvare la situazione in più di un'occasione. Uno degli aspetti più intriganti del suo arco narrativo è la sua crescita nell'ultima stagione. Raven era sempre stata complice delle peggiori scelte di tutti, anche se non era d'accordo. Tuttavia ha trascorso molto tempo incolpando gli altri e ignorando il suo ruolo negli eventi. Quando Raven ha dovuto compiere la difficile scelta sulla camera di radiazione, ha finalmente capito come ci si sente a prendere decisione complesse e impopolari.

Da essere uno dei più grandi problemi sull'Arca a uno dei personaggi più amati, Kane è cresciuto molto durante le varie stagioni. Kane aveva vissuto la sua vita seguendo alla lettera la legge per il bene dell'umanità. Anche se questo non lo ha reso popolare tra i cittadini dell'Arca, è stato anche un tratto che ha causato problemi dopo aver toccato la Terra. Le regole dell'Arca non potevano essere applicate a terra e, col cambiare dei tempi, Kane è cambiato con loro. Voleva la pace con i terrestri e invece di condannare a morte le persone, voleva proteggerle e salvarle. Kane è morto perché si è rifiutato di vivere nel corpo di un altro uomo e, nella sua morte, ha portato con sé il Sanguenero.

Clarke cambia molto nel corso della serie anche perché è uno dei più importanti personaggi di The 100. Clarke Griffin, soprannominata Wanheda nella terza stagione, era diventata una forza da non sottovalutare. Simile a Monty, gli obiettivi di Clarke sono sempre stati coerenti. Fin dall'inizio, tutto ciò che Clarke voleva fare era proteggere la sua gente. Questo non cambia mai durante lo spettacolo e col passare del tempo il personaggio diventa sempre più intento a proteggere coloro che ama. Anche nel finale della serie, Clarke è pronta a sopportare qualunque cosa affinché i suoi amici non soffrano.

Bellamy subisce uno dei più grandi sviluppi del personaggio poiché, dopo averne passate tante, riesce nell'intento di essere il miglior leader possibile. Bellamy inizialmente non era la persona migliore, ma già alla fine della prima stagione, il "vero Bellamy" aveva iniziato a brillare. Nella quinta stagione e in quelle successive, il più grande desiderio di Bellamy era quello di vivere in pace, il che era un'enorme differenza dalla sua iniziale volontà di impegnarsi in una guerra durante le stagioni precedenti. Fondamentale anche lo sviluppo nella sua relazione con Octavia dato che i due avevano lottato per molto tempo per poi, nella sesta stagione, riconoscere finalmente che Octavia è sua sorella.

Murphy subisce alcuni dei cambiamenti più monumentali. Apparendo per la prima volta come un delinquente arrabbiato, Murphy si trasforma lentamente in un amico affidabile. Anche se si guadagna il soprannome di "Scarafaggio", le sue abilità di sopravvivenza iniziano a tornare utili non solo per se stesso. Parte dello sviluppo di Murphy è iniziato dopo essersi avvicinato a Emori e per questo motivo è diventato un abile giocatore di squadra per evitare Praimfaya, diventando alla fine una parte vitale di Spacekru. I cambiamenti di Murphy sono più evidenti nell'ultima stagione quando invece di cambiare squadra, come aveva fatto con Josephine, Murphy rimane fortemente al fianco di Emori preferendo anche proteggere la gente di Sanctum.

Infine concludiamo con Octavia Blake che è sicuramente il personaggio che ha subito i cambiamenti più grossi dell'intero show. Inizialmente Octavia era una guerriera, avvicinandosi a Lincoln e Indra. Era la combattente di cui gli Skaikru avevano bisogno nel conclave. Dopo aver avuto una furiosa quarta stagione, il suo percorso è sempre stato molto turbolento. Il tempo nel bunker ha portato a Blodreina e all'Anno Oscuro, due aspetti che hanno bloccato non poco il personaggio. Dieci anni su Sky Ring hanno permesso a Octavia di crescere, ma anche quando è tornata sulla Terra, è stato difficile per Octavia mettere piede nel bunker. Tuttavia, dopo anni di combattimenti, la guerriera ha mostrato la sua crescita più massiccia salvando la razza umana, comprendendo che il modo migliore per sopravvivere a ciò che viene dopo non è combattere una guerra.

Vi lasciamo con la migliore stagione di The 100 secondo i fan della serie.

Quanto è interessante?
1