The Big Bang Theory, 5 curiosità sul dietro le quinte che non sapevate

The Big Bang Theory, 5 curiosità sul dietro le quinte che non sapevate
di

Durante le sue dodici incredibili stagioni, The Big Bang Theory è stata una delle sitcom di maggior successo della storia. Milioni di persone si sono innamorate di Sheldon, Leonard, Penny e del resto del cast ed è stato molto triste dirgli addio nel 2019, tuttavia ci sono ancora molte cose da scoprire sulla serie.

Dare vita ad una serie di successo come The Big Bang Theory richiede tanto lavoro, sia prima che la produzione inizi sia durante. Fortunatamente il cast e la troupe della serie è sempre stato molto unito e ci sono molte piccole curiosità sul dietro le quinte davvero interessanti da scoprire.

  • Esiste un altro pilot

Anche se The Big Bang Theory sarebbe diventato uno spettacolo come nessun altro nella storia, far decollare la sitcom non è stato un compito facile per i creatori dello spettacolo Chuck Lorre e Bill Prady, che originariamente hanno filmato un pilot nel 2006, un anno prima di quello originale.

Il nome dello spettacolo e due membri del cast - Jim Parsons nei panni di Sheldon Cooper e Johnny Galecki in quelli di Leonard Hofstadter - sono rimasti gli stessi, ma le somiglianze si fermano qui, almeno per quanto riguarda i personaggi e gli attori. Invece di Penny (Kaley Cuoco), Howard Wolowitz (Simon Helberg) e Raj Koothrappali (Kunal Nayyar), il primo pilot includeva due protagoniste femminili: Amanda Walsh nei panni della dura Katie e Iris Bahr nei panni di Gilda, una scienziata amica di Sheldon e Leonard.

Katie era una giovane donna senzatetto che dopo la rottura con il suo ragazzo manipola Leonard e Sheldon per riuscire a invitarsi a stare con loro. Durante i primi test con il pubblico i produttori si sono accorti che la serie non funzionava. Chuck Lorre ha pagato personalmente per produrre un secondo pilot, con Katie che è diventata Penny, una vicina molto più amichevole, interpretata da Cuoco.

Durante un'intervista con TV Insider, il presidente del gruppo televisivo Warner Bros. e Chief Content Officer Peter Roth ha spiegato che c'erano elementi del pilot che non hanno funzionato bene durante le proiezioni di prova, affermando:

"Nel primo pilot, il personaggio di Penny [originariamente chiamato Katie] non era così attraente come quella proverbiale ragazza della porta accanto. Non era l'attrice [Amanda Walsh] ma piuttosto la presunzione del personaggio. Fortunatamente, Nina Tassler, allora presidente della CBS Entertainment, si è resa conto che avevamo qualcosa di molto speciale e ha detto: "Facciamolo di nuovo".

  • Johnny Galecki doveva essere Sheldon

Oggi è impossibile immaginare qualcuno diverso da Parsons nei panni di Sheldon, eppure Johnny Galecki fu inizialmente contattato per il ruolo di Sheldon Cooper anche prima che una sceneggiatura fosse scritta, Chuck Lorre e Bill Prady volevano che Galecki facesse parte del progetto.

Durante un'intervista del 2015 con Larry King, l'attore ha spiegato:

"Inizialmente, prima ancora che ci fosse una sceneggiatura, Chuck Lorre e Bill Prady mi hanno proposto l'idea di interpretare il personaggio di Jim Parsons, il personaggio di Sheldon. Questo è molto prima che conoscessero Jim e prima ancora che qualcosa fosse scritto. Mi hanno mandato alcune pagine al teatro in cui stavo lavorando a New York, e l'ho letto, e ho pensato: 'Sono molto più attratto dal ruolo di Leonard a causa della dinamica della parte.'

Galecki ha rivelato inoltre che inizialmente era preoccupato che Lorre e Prady avrebbero rifiutato la sua richiesta, ma gli showrunner gli dissero di interpretare il ruolo per cui pensava fosse più adatto. Galecki era il membro più famoso del cast originale dello show, quindi ha senso che lo volessero per il ruolo più importante tra i "nerd". Galecki, tuttavia, credeva che il suo stile di recitazione si adattasse meglio al ruolo di Leonard e quindi questo ha aperto il ruolo di Sheldon a Parsons.

  • Gli scienziati hanno verificato le sceneggiature dello spettacolo

Con uno spettacolo così fortemente basato sugli scienziati e la scienza, che includeva ogni sorta di teorie, equazioni e altre cose scientifiche, non dovrebbe sorprendere il fatto che i produttori si siano serviti di consulenti per assicurarsi che tutto fosse verificato.

Nel 2011, David Saltzberg, professore di fisica e astronomia all'Università della California-Los Angeles, ha dichiarato a USA Today che gli è stato spesso chiesto dai produttori di fornire feedback su diversi elementi dello spettacolo, inclusa la sceneggiatura.

  • Jim Parsons aveva l'influenza durante il primo bacio di Sheldon e Amy

I fan dello show hanno atteso con ansia il primo bacio tra Sheldon e Amy avvenuto nell'episodio di San Valentino nella settima stagione di The Big Bang Theory, e mentre il tenero momento sembrava fantastico sullo schermo, la verità dietro le quinte era tutt'altro che romantica.

In un'intervista a USA Today del 2019, Mayim Bialik e Jim Parsons hanno ripensato al primo bacio dei loro personaggi, con Bialik che ha rivelato che la sua controparte aveva l'influenza quando hanno filmato la scena affermando: “Hai avuto l'influenza. Stavi sudando. Hai avuto la febbre ed eri molto malato.”

  • Penny ha lavorato al Cheesecake Factory per un motivo

Kaley Cuoco è un tipo di persona che ama stare all'aria aperta. Quando era un'adolescente, era una tennista amatoriale classificata a livello nazionale. È anche una bravissima cavallerizza, il problema con quell'attività, però, è che a volte è piuttosto pericolosa.

Ciò è stato reso evidente ai fan nella quarta stagione di The Big Bang Theory quando Penny ha ottenuto un nuovo lavoro come barista presso il Cheesecake Factory per un preciso motivo . Ebbene, mentre cavalcava il suo cavallo, Cuoco è caduta e si è rotta una gamba. Quindi lo spettacolo ha dovuto nascondere la gamba rotta di Cuoco filmandola coperta dal bancone del bar per un certo numero di episodi.

Scoprite quali sono le 5 cose che non hanno funzionato in The Big Bang Theory e quanto ha incassato complessivamente The Big Bang Theory nei nostri approfondimenti.