The Big Bang Theory, ecco in che modo bizzarro fu ideata la serie

The Big Bang Theory, ecco in che modo bizzarro fu ideata la serie
di

The Big Bang Theory è una delle sitcom più amate della televisione. La serie è stata creata da Chuck Lorre e Bill Prady, entrambi produttori esecutivi, insieme a Steven Molaro. Tutti e tre hanno anche svolto il ruolo di sceneggiatori. Lo show è andato in onda dal 2007 al 2019, dopo ben 279 episodi e 12 stagioni. Ma come è nata l'idea per la trama?

L'episodio pilota dello show è stato presentato in anteprima il 24 settembre 2007, ma in realtà era il secondo episodio pilota prodotto. Infatti ne era stato prodotto uno leggermente diverso per la stagione televisiva 2006-07, ma non andò mai in onda. La struttura del pilot originale era sostanzialmente diversa dalla forma attuale della serie. Gli unici personaggi principali mantenuti in entrambi gli episodi pilota erano Leonard (Johnny Galecki) e Sheldon (Jim Parsons), che prendono il nome da Sheldon Leonard, una figura di lunga data nella televisione americana.

Il primo episodio pilota includeva due personaggi principali femminili: Katie, "una donna indurita dalla strada, dura come un chiodo con un interno vulnerabile" (interpretata dall'attrice canadese Amanda Walsh), e Gilda, una collega scienziata e amica dei personaggi maschili (interpretata da Iris Bahr). Il pubblico, però, reagì negativamente al personaggio di Katie, ma gli piacquero Sheldon e Leonard.

Per questa ragione ai suoi creatori venne data l'opportunità di riorganizzare un secondo episodio pilota questa volta con la presenza di Sheldon e Leonard e la scelta di un cast tutto nuovo. Katie, infatti, venne sostituita da Penny (Kaley Cuoco). Sull'evoluzione dello spettacolo, Chuck Lorre dichiarò:

"Abbiamo realizzato il 'Big Bang Pilot' circa due anni e mezzo fa, e ha fatto schifo... ma c'erano due cose straordinarie che hanno funzionato perfettamente, ed erano Johnny e Jim. Abbiamo riscritto completamente la cosa, e poi siamo stati benedetti con Kaley, Simon e Kunal".

Lo show venne presentato in maniera del tutto originale. Invece di scrivere una premessa, descrivendo i vari personaggi e la visione a lungo termine dello spettacolo presentandolo al network, i co-creatori Chuck Lorre e Bill Prady hanno scritto una sceneggiatura completa, l'elenco degli attori assunti e l'hanno addirittura messa in scena per il presidente della CBS Les Moonves. Lorre ha trovato l'esperienza "pazza e stancante", ma ovviamente ha funzionato!

Il titolo della serie, The Big Bang Theory, inoltre, non si riferisce alla teoria che ha dato inizio all’universo, ma al fatto che un ‘nerd’ possa fare colpo e concludere (bang) con una bella ragazza. Originariamente, la serie avrebbe dovuto intitolarsi Lenny, Penny and Kenny, ma il titolo è stato cambiato prima del lancio del secondo pilot.

Vi lasciamo con il nostro approfondimento sul perché l'ascensore di The Big Bang Theory era sempre guasto. Inoltre ecco quanto ha guadagnato Kaley Cuoco per interpretare Penny.

Quanto è interessante?
2